Giovanni Mazzitelli, “il mio un film dove ogni domanda trova risposta”

Giovanni MazzitelliNAPOLI  – Uscirà il prossimo 29 marzo ‘Era giovane e aveva gli occhi chiari’. Il film è l’opera prima del regista Giovanni Mazzitelli, già autore della sceneggiatura di Vitriol e del docufilm Solving rispettivamente del 2012 e del 2014. Il Film si iscrive nel filone del cinema napoletano che, dopo i successi di pubblico e critica sanciti all’ultima edizione dei David di Donatello, sembra aver ritrovato nuova linfa vitale.

Giovanni Mazzitelli, gli ingredienti del film perfetto

“Era giovane e aveva gli occhi chiari”, spiega a Diregiovani Giovanni Mazzitelli, e’ un film che ha “tre ingredienti  fondamentali. Il primo è la fiducia nei propri attori, nel proprio cast tecnico, nei produttori e in tutti coloro che hanno avuto fiducia in te quando hanno letto il tuo scritto”. C’e’ poi la sceneggiatura “un aspetto che storicamente ha contraddistinto noi italiani. Terzo ingrediente – dichiara il regista – è un pizzico di fortuna”. Se quest’ultima segue strade del tutto imprevedibili ‘Era giovane e aveva gli occhi chiari’ può contare comunque sui primi due ingredienti miscelati con sapienza dallo stesso Mazzitelli.

Giovanni Mazzitelli quando la fama ha un sapore “straniero”

Il film, prossimo alla distribuzione da parte di S.M.C. – Salvatore Mignano Communication, ha infatti giàGiovanni Mazzitelli riscosso notevole successo in diversi festival in giro per il mondo. Fra i tanti: la VII edizione del Social World Film Festival e del Los Angeles CineFest 2017. In entrambe le rassegne è entrato a far parte della rosa dei finalisti. Ed ancora, il Creation International Film Festival 2017 dove ha raccolto due premi nelle categorie Best Color Treatement (Ciro Ascione) e Best Cinematography (Antonio De Rosa).  Altri riconoscimenti sono arrivati dal Five Continents International Film Festival 2017. Qui è stato premiato per Best Movie Comedy, Best Actors Team, Best Cinematography (Antonio De Rosa). E ancora Special Mention Direction (Giovanni Mazzitelli), Special Mention Actor Male Rule (Mario Di Fonzo).

Giovanni Mazzitelli, “il mio un film dove ogni domanda trova risposta”

La pellicola “si basa tutta su un’unica domanda che – sottolinea il giovane regista – si fa il protagonista: ‘se è vero che la verità sta nel mezzo perché tutte le persone migliori che ho conosciuto nel corso della mia vita vivevano di estremi?'”. Il film nel suo svolgimento prova a dare una risposta, o forse più di una. Sarà lo spettatore a scegliere se la vita va vissuta agli estremi o nel mezzo. I personaggi disegnati da Mazzitelli sono talmente tanti che, come racconta l’attrice Tonia De Micco a Diregiovani, “ognuno può trovare quello in cui immedesimarsi e uscire dal cinema soddisfatto”. Insomma, conclude il regista, invitando il pubblico a vedere il film, “a tutte le vostre domande troverete delle risposte”.

Il cast

Prodotto da CinemaFiction, scuola di formazione attoriale per cinema e tv, e dallo stesso Giovanni Mazzitelli, la commedia romantica si avvale di un gran numero di partecipazioni d’eccezione: da quella del “Malammore” di Gomorra-la serie Fabio De Caro a quella del grande Giacomo Rizzo, passando per Tina Femiano, Silvia Luzzi, Alice Pagotto, Federica de Benedittis, Carola Santopaolo, Iole Casalini, Tonia De Micco, Orazio Cerino e Flavia Gatti.

‘Era giovane e aveva gli occhi chiari’, il film

X, oltre trent’anni ed un lavoro rocambolesco come pochi nell’Italia d’oggi, è l’icona che potrebbe rappresentare  ognuno di noi. Tutto quello che X pensa è radicalizzabile in un’unica domanda: “La verità è davvero nel mezzo?”.  Una notte di metà inverno, una delle tante insonni di X, l’urlo prolungato di una donna per strada lo desta. Si tratta di Alessandra, tratti mediterranei ed una spiccata tendenza alla fatalità, che rendono la sua giovinezza ancora più affascinante.

Un incontro fugace, al quale sembrerebbe non possano seguire altri, ed invece il giorno seguente X raggiunge la bella Alessandra ad un loro nuovo appuntamento, durante il quale la giovane donna smaschera la sua vera natura. È questa, infatti, un’abile scassinatrice che entra abusivamente nelle case delle persone, senza però rubare nulla, ma ricercando ossessivamente un tesoro ingiustamente privatole nel tempo. Per X,  ormai coinvolto dalla missione di Alessandra, sarà solo l’inizio di una serie di straordinari e bizzarri
eventi…

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it