Ho iniziato a fare sesso a 16 anni ma l’ho fatto sempre protetto…

Buongiorno dottori.
Ho delle domande importantissime da fare.
Ho 17 anni, fra poco 18.
Ho iniziato a fare sesso a 16 anni e non ho mai voluto farlo senza alcun tipo di contraccezione.
Il 20 di questo mese però, l’ho fatto.
Ho sbagliato, lo so, non lo farò mai più.
Il ragazzo con cui l’ho fatto sostiene di non aver proprio eiaculato, per niente, né dentro né fuori, solo che mi suona strano, molto strano.
Un paio di giorni dopo il rapporto mi sono svegliata con la nausea, mal di reni e inappetenza completa.
Sono andata a parlare con un’infermiera il 5° giorno dal rapporto, volendo prendere la pillola dei 5 giorni, ma lei me l’ha totalmente sconsigliata.
Il 6° giorno sono salita in ospedale, reparto ginecologia e ho chiesto di parlare con il medico.
Il medico mi ha detto che il 20 era uno dei miei giorni fertili, anche se il culmine era il 23 e il 24. Poi mi ha detto che la riproduzione umana non è semplice come sembra, ma che avrei dovuto comunque per sicurezza fare un test. L’ho fatto subito. Negativo. I dolori e le nausee persistono, ho letto che può capitare di incappare in un falso negativo, soprattutto se ti manca molto alla mestruazione. Per esempio a me, dovrebbero venire il 5-6 di aprile. Sono terrorizzata!! Qual è il suo parere?

Mario, 18 anni


 

Cara Marii,
capiamo perfettamente la tu anisa, soprattutto come hai sottolineato anche tu, perché non hai utilizzato delle precauzioni per la prima volta, quindi questo comportamento ha inciso sulla percezione della dinamica degli eventi stessi e facendo emergere le ansie. Come dici il tuo ragazzo non ha avuto una eiaculazione, cosa che può accadere, ma ti sei mossa nel migliore dei modi, hai chiesto consiglio, di persona, a degli esperti, i quali ti hanno dato il loro parere. Per quanto riguarda il test di gravidanza, solitamente si consiglia di farlo al primo giorno di ritardo o almeno 12/14 giorni dopo l’eventuale rapporto a rischio, tempo necessario al test per rivelare la presenza dell’ormone betaHcG, ovvero l’ormone della gravidanza, i falsi negativi di fatto si hanno quando si effettua un test troppo presto ovvero, sebbene la fecondazione sia avvenuta e la gravidanza è iniziata, la prova può dare un risultato negativo, nel momento in cui i livelli ormonali sono ancora troppo bassi per essere rilevati. Quello che potremmo suggerire è di attendere con serenità l’arrivo del ciclo tenendo presente che anche ansia e stress possono incidere sulla regolarità e semmai dovesse esserci un ritardo effettuare nuovamente il test, in modo tale da toglierti ogni dubbio.
Un caro saluto!