Il giornale nelle scuole con l’Ordine dei giornalisti

CESENA – Quasi 800 studenti e insegnanti, 75 scuole da tutta Italia, hanno partecipato alla due giorni organizzata dall’Ordine dei Giornalisti per premiare i vincitori del concorso nazionale “FARE IL GIORNALE NELLE SCUOLE”.

Mercoledì 4 aprile si è svolto a Cesena il FORUM DEGLI STUDENTI, in cui si è parlato dei “Nuovi orizzonti del giornalismo nell’era delle fake news”, dell’importanza di non semplificare i fenomeni complessi e di confrontarsi sempre sul WHY della notizia, sulla spiegazione.

Altro argomento importante: la tendenza a volersi scagionare dalle accuse, anche quando queste sono motivate e giustificate, al grido della “fake news”. Questo fenomeno di strumentalizzazione del fenomeno delle fake news da parte di personalità influenti determina una squalificazione del ruolo del giornalista e della sua autorevolezza nei confronti dell’opinione pubblica.

Tante domande e curiosità da parte dei ragazzi, sul palco, ai microfoni si alternavano Paolo Pirovano, segretario dell’ODG, il presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna, Cristina Nadotti redattrice di La Repubblica, il direttore del Resto del Carlino Paolo Giacomin, il caporedattore del TGR Emilia-Romagna Antonio Farnè.

Giovedì 5 aprile invece, la consegna della medaglia e del diploma di merito da parte di Riccardo Cucchi ai ragazzi delle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, vincitori nelle diverse sezioni del bando. Nato 15 anni fa, questo concorso è un’occasione di arricchimento per i giovani ma anche per gli stessi giornalisti, che durante questo “evento deontologico” nell’ambito della Formazione Continua hanno potuto aggiornarsi e confrontarsi su un fenomeno così complesso e importante della nostra epoca.