spettacolo

“Vivere o Morire”. Il secondo album di Motta suona benissimo

Roma – È uscito da qualche giorno il secondo album di Motta e va già fortissimo, si intitola “Vivere o Morire” ed è un concentrato di emozioni e suoni diversi in nove canzone. Un disco in cui il cantautore toscano si spoglia, si mette a nudo e ci sembra più dolce. “La nostra ultima canzone” passa alla radio già dal 9 marzo, ma su Spotify continua a salire nella classifica “viral 50 – Italia”

Un lavoro discografico quello di Motta che ne conferma talento, successo e grande sensibilità. Un album sincero e coraggioso che racconta di cambiamenti dolorosi, di occhi che si aprono, di nuovi sentimenti. Le nove canzoni nascono e suonano tra Roma e la casa in toscana dei genitori ma già hanno viaggiato in lungo e in largo tra Parigi e New York. Nuova sfida per il cantautore è la coproduzione del disco insieme a Taketo Gohara, grande assente invece Riccardo Sinigallia che ha lasciato Motta volutamente da solo perché lui sì, sapeva perfettamente, che ce l’avrebbe fatta da solo. E così è: “Vivere o Morire” suona benissimo.

Dopo aver salutato il pubblico nel 2017 con un tour di oltre 100 date, conclusosi con un concerto sold out all’Alcatraz di Milano, Motta torna dal vivo con quattro eventi, anteprima del “Motta live 2018″ organizzato da Trident Music.

Questo il calendario dei concerti:

26 maggio ATLANTICO Roma
28 maggio ESTRAGON Bologna
29 maggio OBIHALL Firenze
31 maggio ALCATRAZ Milano
 
I biglietti per le quattro date sono disponibili sul circuito www.ticketone.it e in tutti i punti vendita abituali. 

Motta insieme a Willie Peyote sarà sullo Europe Stage dello Sziget Festival 2018.

Sabato 14 aprile invece sarà a Radio2 Live (a Roma) con un concerto in gran parte acustico in cui suonerà per la prima volta alcuni brani di “Vivere o Morire”.