Durante la penetrazione si è rotto il preservativo lateralmente…

Rotto il preservativo, presa dal panico, dopo 1 ora ho assunto Norlevo e dopo 5 giorni dall’ assunzione ho avuto a delle perdite anche più abbondanti del solito  come un vero e proprio ciclo. E’ possibile che mi sia anticipato il ciclo di 12 giorni?

Salve, premetto che sono una ragazza molto ansiosa e la situazione che sto affrontando mi provoca delle vere crisi di panico! Ho avuto l’ultimo ciclo il 10 marzo ( ciclo abbastanza regolare oscilla tra i 25/28 giorni) e il 21 marzo ho avuto un rapporto con il mio ragazzo, purtroppo durante la penetrazione si è rotto il preservativo lateralmente, me ne sono accorta immediatamente a seguito di uno “scoppio” quindi lui è uscito subito , non era assolutamente venuto in quanto ha raggiunto l’orgasmo 10 minuti dopo esternamente! Presa dal panico, dopo 1 ora ho assunto Norlevo e dopo 5 giorni dall’ assunzione ho avuto a delle perdite anche più abbondanti del solito  come un vero e proprio ciclo per 4 giorni (con tanto di dolori mestruali) , è possibile che mi sia anticipato il ciclo di 12 giorni? Posso escludere una gravidanza? Le perdite a seguito dell’ assunzione posso considerarle ciclo e pertanto aspettarmi le prossime mestruazioni 28 giorni dopo? Vi ringrazio

 

Anonima


Cara Anonima,
vogliamo da subito tranquillizzarti rispetto alla possibilità di un rischio per una gravidanza.
Per un concepimento è necessario che avvenga un rapporto completo, inteso come l’eiaculazione interna alla vagina nei giorni fertili di una donna.
Ci scrivi che questo non è accaduto e quindi viene esclusa automaticamente la possibilità che ci sia una situazione che possa generare preoccupazione.
Il solo liquido pre-seminale, con cui eventualmente sarai entrata in contatto (dopo la rottura del profilattico), sembrerebbe non essere in grado di fecondare.
Per quanto riguarda invece la possibilità di fare previsioni sul prossimo ciclo  risulta più complesso.
Con l’assunzione della contraccezione di emergenza (Norlevo) l’organismo viene sottoposto ad un’elevata quantità di ormoni i quali possono generare squilibri e variazioni del ciclo.
Non è detto che questo avvenga ma spesso si possono osservare cambiamenti soprattutto nella regolarità. Per tale motivo risulta possibile un anticipo di 12 giorni.
Inoltre, se tali perdite sono state abbondanti, con caratteristiche similari a quelle del ciclo puoi orientativamente basarti su questo episodio per calcolare il prossimo ciclo. Ricorda però che questo deve solo darti un’indicazione generale poiché la mestruazione  potrebbe non arrivare nei giorni attesi senza per questo indicare una situazione allarmante.
Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi.
Un caro saluto!