“iOKreo 2018”: le iniziative della Rete Adolescenza

ROMA – La Rete Adolescenza propone l’iniziativa “iOKreo 2018”, evento giunto alla seconda edizione e dedicato a Gianna Todoli, frutto della collaborazione tra il mondo dei servizi e la scuola, che coinvolge i ragazzi delle scuole superiori di Forlì e Forlimpopoli ed i ragazzi che frequentano i centri aggregativi e ricreativi del comprensorio.

Il tema scelto per questa seconda edizione è “Sono giochi da ragazzi”, argomento selezionato tra i tanti proposti dai ragazzi stessi e che è stato sviluppato attraverso una mostra, allestita presso la Pinacoteca Civica, corso della Repubblica n.72, a Forlì, composta di numerose opere che i ragazzi hanno messo a punto con l’aiuto e la supervisione degli insegnanti e degli educatori coinvolti.

La mostra, realizzata anche grazie al supporto dell’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, sarà visitabile dal 17 aprile al 17 maggio 2018, tutti i martedì e giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00; sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00; ingresso libero e gratuito. L’ allestimento è stato curato dall’Enfap Emilia Romagna – sede di Forlì. Per tutto il tempo dell’esposizione saranno possibili percorsi di valorizzazione delle opere presenti nella Pinacoteca sempre ad opera dei ragazzi. La mostra sarà inaugurata dal Sindaco di Forlì, Davide Drei, nella giornata del 17 aprile 2018, alle ore 17.00.

Oltre alla mostra, nell’ambito del programma iOKreo, si svolgerà, nella serata di mercoledì 18 aprile 2018, alle ore 20.30, presso la Sala San Luigi, via Luigi Nanni n.14 a Forlì, lo spettacolo “Sono giochi da ragazzi”, per la regia di Denis Ceccarelli. In scena si esibiranno con diverse performances teatrali, musicali, sportive, di danza, gli adolescenti di varie scuole, Associazioni, centri educativi e aggregativi del nostro territorio.

La Rete Adolescenza è un gruppo di operatori del settore pubblico privato, che a diverso titolo e con diverse professioni si occupa di adolescenti. La Rete si incontra mensilmente dal 2006 per mettere in comune le riflessioni sulla propria attività professionale e creare relazioni di collaborazione reciproca al fine di migliorare i servizi rivolti agli adolescenti e di portare i bisogni e le criticità messe a fuoco all’attenzione degli amministratori locali. Tra gli obiettivi che persegue la Rete anche quello di contribuire a creare una cultura della salute e della crescita positiva degli adolescenti, attraverso iniziative formative rivolte a loro e agli adulti che svolgono un ruolo educativo. Proprio in relazione a questo obiettivo la Rete ha realizzato varie iniziative pubbliche, con la partecipazione diretta, non solo di esperti, ma anche e sopratutto degli stessi ragazzi.