‘W la terra’, agricoltura e società all’istituto Da Vinci di Maccarese

ROMA – Quattro appuntamenti per riflettere sul territorio coinvolgendo in un unico dialogo studenti ed esperti. Si tratta della manifestazione ‘W la terra’, organizzata dall’istituto tecnico agrario ‘Leonardo Da Vinci’ di Maccarese, in provincia di Fiumicino.

Il primo appuntamento si svolgera’ il 23 aprile alle 10 nella sede dell’istituto, per celebrare il quarantennale dell’occupazione delle terre del 1977 e la formazione delle prime cooperative agricole sociali. All’interno della scuola sara’ allestita una mostra fotografica intitolata ‘La terra come bene comune’, mentre un convegno ripercorrera’, attraverso la documentazione storica, il fenomeno dell’occupazione delle terre dal dopoguerra ad oggi.

Il secondo appuntamento avra’ invece come oggetto le nuove frontiere dell’agricoltura e dell’alimentazione, e trattera’ dell’agricoltura biologica e della foodomica, un approccio innovativo al cibo e alla nutrizione. Il dibattito sara’ animato dagli interventi del prof. Francesco Capozzi, chimico dell’universita’ di Bologna e co-fondatore della disciplina ‘Foodomics’, assieme al prof. Riccardo Barrale dell’istituto e ad altri illustri esperti.

Il rapporto tra terra e legalita’ sara’ invece al centro del terzo incontro, che approfondira’ il tema delle terre confiscate alla mafia, con gli interventi del presidente della ‘Scuola di legalita’ don Peppe Diana’ e di Augusto di Meo, testimone dell’assassinio del sacerdote. La manifestazione si concludera’ il 5 maggio con un concerto finale al Castello di Maccarese in cui suoneranno i musicisti del gruppo ‘Terra mia’, i ragazzi del coro e la band dell’istituto. Gli studenti saranno coinvolti nell’organizzazione degli eventi che seguiranno con interviste e reportage pubblicati sul giornale scolastico e diffusi sulla radio dell’istituto.