Tutti pazzi per Berlusconi...LORO. Dal 24 aprile al cinema

Tutti pazzi per Berlusconi…LORO. Dal 24 aprile al cinema

Non c’è nessuno che vive la propria vita sino in fondo, eccetto i toreri. Ecco, parafrasando, forse l’immagine più compendiaria che si può avere di Silvio Berlusconi è questa: un torero“, Paolo Sorrentino.

loro 1 paolo sorrentino

ROMA –  Vizi, arrampicatori sociali, vulnerabilità dell’uomo, favori in cambio di qualcosa, lusso e Berlusconi. Questo è LORO 1, il nuovo film di Paolo Sorrentino dal 24 aprile al cinema con Universal Pictures International Italy

Per la seconda parte, il regista partenopeo non farà attendere molto: LORO 2, infatti, sarà in sala dal 10 maggio

TRAILER “LORO 1” di PAOLO SORRENTINO

Con LORO, Sorrentino vuole dare un’immagine di Silvio come uomo e non quella di Berlusconi sotto il profilo politico.

La politica, però, non viene del tutto cancellata. Il regista descrive dettagliatamente le azioni dei politici, o meglio, la perdizione della classe politica, denominata “Loro”: uomini eccitati con la zip dei pantaloni perennemente abbassata, con il vizio del sesso a pagamento, della cocaina, del lusso sfrenato e in continua ricerca di “Lui”, ovvero Silvio Berlusconi, interpretato da Toni Servillo.

“Lui”, che appare solo dopo un’ora dall’inizio del film, è nella sua mega villa di lusso in Sardegna intento a riconquistare la sua Veronica, interpretata da Elena Sofia Ricci. “Loro”, invece, tra case e festini extra-lusso, vagano come zombie, da una mutandina ad un’altra, alla ricerca di Berlusconi. Un’entità sacra che tutti vogliono e che tutti cercano. 

Perché questo film non convince fino in fondo?

Riccardo Scamarcio, nel ruolo di Sergio Morra, e Kasia Smutniak, nel ruolo di Kira, sono i primi personaggi che animano il film (o almeno dovrebbero) prima dell’arrivo di Berlusconi. 

A primo impatto, i due sembrano due “giovani marmotte” uscite da un corso sulla pudicizia tenuto da Tinto Brass, con lo zaino in spalla cercando di catturare l’attenzione del Cavaliere con un gruppo ben variegato di escort al seguito. Loro due, nel film, sono i ‘portavoce’ della ‘spazzatura’, in cui sguazza la classe politica. Morra e Kira, però, non sono lasciati da soli in questa impresa.

Nel primo capitolo della pellicola c’è Sorrentino, si percepisce la sua maestria con la macchina da presa, ma rimane solamente un esercizio di stile e zero sostanza.

Anche se, nel film, la sostanza c’è: è bianca, è costosa ed è stupefacente. 

C’è qualcosa di buono in LORO 1?

Questo film ha delle sfumature accattivanti e positive, prima fra tutte Servillo. Magistrale, magnetico, intenso e convincente. L’attore partenopeo ha saputo ben interpretare il linguaggio persuasivo del ‘Cavaliere’: una ars oratoria capace di vendere una penna rotta e di far passare per verità assoluta un fatto non vero o mai accaduto. 

Diamo a Sorrentino quello che è di Sorrentino. Il regista potrà pur portare sul grande schermo un film che non convince, ma a godere sarà l’occhio dello spettatore grazie alla fotografia di Luca Bigazzi e, in generale, ad un impatto visivo seducente. Anche se, come in questo caso, il bello non basta ma è da sottolineare.

In attesa di Loro 2

La seconda parte del film, sicuramente, potrà dare al pubblico una visione più ampia dell’idea di Sorrentino. LORO 1, in fondo, è stato solo un antipasto…amaro. 

VOTO: ★★☆☆☆

LORO 1, la fotogallery 

LORO 1, clip “La telefonata”

“LORO 1” di PAOLO SORRENTINO – Scena "La telefonata"

LORO 1, la scheda tecnica

Accanto a Toni Servillo, protagonista del film, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Lorenzo Gioielli, Alice Pagani, Caroline Tillette, Elena Cotta, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, con l’amichevole partecipazione di Michela Cescon e con Roberto Herlitzka. 

I due film sono diretti da Paolo Sorrentino e scritti insieme a Umberto Contarello. Luca Bigazzi firma la fotografia, Cristiano Travaglioli il montaggio, Lele Marchitelli le musiche, Stefania Cella la scenografia, Carlo Poggioli i costumi.  Il film è prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori, Viola Prestieri.

LORO 1 e LORO 2  sono una coproduzione Italia-Francia: Indigo Film per l’Italia, Pathé  e France 2 Cinéma per la Francia. 

In Italia i film saranno distribuiti da Universal Pictures International Italy per Focus Features mentre Pathé curerà le vendite internazionali. 

LORO 1, clip “Tu mi resisteresti?”

“LORO 1” di PAOLO SORRENTINO – Scena "Tu mi resisteresti?"

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it