Negli USA l'italiano si impara giocando ad Assassin's Creed

Negli USA l’italiano si impara giocando ad Assassin’s Creed

ROMA – Imparare l’italiano giocando ai videogame.
L’idea è di Simone Bregni, professore alla Saint Louis University, Missouri.
Per incrementare le abilità linguistiche dei propri studenti, il docente ha introdotto il corso “Intensive Italian for Gamers”.
Giocando ai videogame, i ragazzi possono apprendere nuovi vocaboli e modi di dire, rinforzare la grammatica e la pronuncia con molta più facilità.

Amante dei videogame fin dall’infanzia, il professor Bregni ha sperimentato sulla sua pelle come giocare in inglese lo abbia aiutato ad imparare la lingua.
Questa esperienza lo ha portato a creare un nuovo metodo d’apprendimento, basato proprio sul linguaggio dei videogame.

“Ad esempio, nel mio corso di Letteratura del Rinascimento italiano” spiega Bregni, “gli studenti esplorano Firenze mentre fioriva sotto i Medici giocando ad Assassin’s Creed II”.

Bregni ha utilizzato diversi videogame durante le sue lezioni.
Tra questi, Final Fantasy, Heavy Rain e Rise of the Tomb Raider, ma sostiene che “Assassin’s Creed II” al momento è quello che usa maggiormente.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it