ContestaRockHair si rifà il look con GLOBAL WARNING

Roma – L’appuntamento ancora una volta è nel salone ContestaRockHair di Testaccio, a Roma, che ospita la rassegna Another Place, progetto multiculturale curato da Simona Santopaolo che il marchio sta promuovendo in tutti i suoi saloni d’Italia e del mondo. Da oggi sulle mura del salone di Piazza Santa Maria Liberatrice troverete GLOBAL WARNING, personale di Alessandro Calizza, che si concentra su una denuncia dell’epoca contemporanea attraverso la rivisitazione di opere classiche. 

L’esposizione è il risultato di una ricca serie di riflessioni che hanno caratterizzato il lavoro di diversi artisti di ogni genere degli ultimi due secoli (tra tutti gli scrittori G. Debord e J.G Ballard), con lo scopo di creare una nuova occasione di confronto e riflessione critica sulla società che viviamo e contribuiamo a definire ogni giorno. Nelle note di Maria Arcidiacono – curatrice e storica dell’arte, in occasione della mostra dell’artista presso il Museo di Arte Classica di Roma – il lavoro di Calizza viene descritto per essersi «focalizzato su temi di denuncia, utilizzando sovente un repertorio iconografico che evoca il mondo classico, variandone tono e significato con interventi caratterizzati da una personalissima cifra ironica».

Ed è questa ironia che si ritroverà anche nell’allestimento all’interno del salone testaccino per ribadire ancora una volta la polivalente funzione degli spazi, nati per accogliere e far dialogare artisti e culture diverse attraverso un vero e proprio programma ispirato a una concezione espositiva aperta alle diverse esperienze dell’arte, coinvolgendo la dimensione ambientale e quella temporale in uno stretto rapporto tra attività artistica, realtà e vita.

GLOBAL WARNING volerà da Testaccio direttamente a New York, Miami e Shangai.

Un terzo appuntamento questo che conferma quanto Another Place sia un format vincente e azzeccato: mostre, incontri e happening musicali all’interno di ContestaRockHair dimostrano come l’approfondimento artistico vada d’accordo con l’idea di stile e bellezza dei saloni del marchio nel mondo. 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it