Fuoriclasse a Milano, ecco quiz letterario che scatena studenti

MILANO – Competizione ai massimi livelli per la finalissima di Fuoriclasse, il quiz letterario iniziato a novembre e conclusosi oggi a Milano, alla fondazione Feltrinelli. Tre gironi, sette classi e tantissime domande per aggiudicarsi il premio in palio: libri e buoni per l’acquisto di libri.

I finalisti sono arrivati dalle scuole di tutta Italia: Bari (Liceo Scacchi), Bologna (Liceo Fermi), Firenze (Alberghiero Saffi), Genova (Liceo Colombo), Milano (Liceo Casiraghi di Cinisello Balsamo), Napoli (Liceo Cantone di P. D’Arco) e Roma (IIS Pirelli). Alcuni scrittori celebri e conduttori di format di approfondimento culturale, Carlo Greppi, Barbara Fiorio, Masssimo Vitali, Piero Dorfles, hanno moderato una sfida senza esclusione di colpi.

Tifoserie appassionate e addirittura un lievissimo infortunio per la concorrente di Bologna. Tutto… per un pugno di libri. Non a caso il quiz letterario nasce come omaggio all’omonimo programma televisivo per ragazzi che tratta di letteratura, libri e autori. Il contenitore, piu’ vasto, all’interno del quale si inserisce questo progetto si chiama Prima Effe ed e’ nato per mettere a comune denominatore tutte le iniziative di Feltrinelli che coinvolgono le scuole, la Fondazione, le librerie sui territori e il progetto ‘Il razzismo e’ una brutta storia’. Silvia Zerbinati, responsabile dell’evento, spiega “Siamo davvero soddisfatti per la passione con cui i ragazzi hanno raccolto questa sfida, impegnando il proprio tempo, energie e, non da ultimo, investendo in romanzi. La stessa trasferta a Milano e’ stata impegnativa sia per loro sia per i professori, che hanno collaborato con estrema disponibilita’”.