‘Racchette in classe’, al Foro Italico Fedeli premia vincitori

ROMA – Mini badminton, minitennis e minitennis tavolo insieme per la promozione e la diffusione dell’attivita’ ludico motoria tra i giovanissimi. È il progetto ‘racchette in classe’, presentato oggi a Roma al Foro italico, che appunto ha messo in sinergia i tre sport di racchetta e le rispettive federazioni (Fiba, Fit, Fitet) e ha dato la possibilita’ ai ragazzi di sfidarsi durante tutto l’anno.

L’iniziativa, arrivata alla sua terza edizione, nasce dal protocollo d’intesa tra Coni, Cip e Ministero dell’Istruzione ed e’ inserita nel programma di attivita’ motoria e sportiva per le scuole primarie. Quest’anno ha coinvolto oltre 160mila bambini e 640 istituti che hanno incrociato le racchette in tutta Italia. Ottocento di loro hanno raggiunto le fasi finali che si sono svolte ieri e oggi a Roma durante una vera e propria festa al Foro Italico, durante le prequalificazioni degli Internazionali Bnl d’Italia.

A premiarli la minstra dell’Istruzione Valeria Fedeli che per l’occasione ha anche inscenato due scambi con alcuni ragazzi: “La sport deve essere parte integrante dei percorsi formativi- ha sottolineato la ministra. Che deve essere insegnato e fatto vivere da professionisti del settore. Il mio impegno sara’ quello di consegnare questo progetto nelle mani del nuovo ministro ch arrivera’ a breve”. “Dobbiamo mettere i nostri ragazzi nelle condizioni di misurarsi con i valori dello sport. Farlo- conclude Fedeli- significa avere a cuore il futuro del nostro Paese”.