Alaska, armata di trichechi invade una spiaggia. E' mistero

Alaska, armata di trichechi invade una spiaggia. E’ mistero

ROMA – Un’armata di trichechi ha letteralmente invaso la spiaggia di Port Heiden, in Alaska.
L’invasione misteriosa ha lasciato perplessi gli abitanti del piccolo villaggio, che si interrogano sul perché si siano riversati in massa in un luogo a loro non consono.

In quell’area, negli anni passati, ci sono stati solo sporadici avvistamenti di trichechi, residenti di norma a circa 200km di distanza da Port Heiden, nel Mare di Bering.

L’invasione dei trichechi

Ad accorgersi dell’insolita colonia di trichechi è stato il presidente del Consiglio tribale di Port Heiden, John Christensen Jr.
Passeggiava lungo la spiaggia quando è stato incuriosito da uno strano odore.
Seguendo la fonte, si è imbattuto nella colonia.

Sebbene ancora non sia chiaro cosa abbia spinto un’intera colonia a spostarsi di 200km, per gli esperti la riposta potrebbe trovarsi, ancora una volta, nel riscaldamento globale.
I trichechi hanno dovuto abbandonare la loro casa a causa delle alte temperature che hanno impedito ai ghiacciai di formarsi.
In cerca di un nuovo habitat, hanno trovato in Port Heiden la tranquillità necessaria per insediarsi e cacciare cibo.

Il tricheco è solo una delle tante specie a rischio a causa del surriscaldamento.
Lo scioglimento dei ghiacci che interessa le calotte polari è il maggiore responsabile di grandi mutamenti che stanno avvenendo nella fauna marina locale.
Foche, pinguini, orsi polari, sono tra i più colpiti dalla conseguenze del cambiamento climatico.

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it