La Biennale dei licei artistici alla Notte dei Musei

ROMA – “Stanotte l’arte resta accesa”. Lo slogan della Notte Europea dei Musei, evento giunto alla 14a edizione, si adatta perfettamente all’appuntamento organizzato, per l’occasione, nell’ambito della 2a edizione della Biennale Nazionale dei Licei Artistici.

Dopo la premiazione dei migliori lavori, avvenuta lo scorso 7 maggio al Miur alla presenza della ministra Valeria Fedeli, la Manifestazione curata da Mariagrazia Dardanelli, presidente di ReNaLiArt (Rete Nazionale dei Licei Artistici) e dirigente scolastica presso il Liceo Artistico “Enzo Rossi”, prosegue nella serata del 19 maggio, a partire dalle ore 20.00 presso lo Spazio WEGIL di Roma, hub culturale riaperto dalla Regione Lazio con Art Bonus e gestito da LAZIOCrea.

La scaletta per la Notte dei Musei, che in Italia e’ promossa dal MIBACT, sara’ aperta dalla proiezione del video “Eritrea Ue – rotta libica”, prodotto dal Liceo Artistico “Ripetta” di Roma, che ha ricevuto la menzione speciale dalla Giuria del concorso della 2a Biennale. Seguiranno una serie di performance artistiche- musica, danza, installazioni- compresa la visita guidata alla mostra, fino a superare la mezzanotte.

La Biennale Nazionale dei Licei Artistici ha visto la partecipazione di 200 opere, tutte connotate da una notevole qualita’ artistica e da un grande impegno, provenienti da 150 Licei Artistici sparsi sull’intero territorio nazionale. Gli studenti hanno dimostrato di aver saputo interpretare il tema proposto, “il viaggio”, in modo vario e altamente creativo, portando alla luce capacita’ e potenzialita’ che fanno ben sperare per il futuro dell’arte italiana. Come l’opera vincitrice, dal titoloGarbuglioNOF4, realizzata dal Liceo Artistico Statale (IIS) “G. Carducci” di Volterra, nella sezione Arti figurative plastico scultoree, “una scultura che rappresenta una finestra aperta sul vuoto”.