23 maggio: eventi, mostre e performance nelle scuole del Lazio

23 maggio: eventi, mostre e performance nelle scuole del Lazio

ROMA – Un 23 maggio pieno di iniziative per le scuole del Lazio che nel 26esimo anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio celebrano la memoria di Giovanni Falcone e delle altre vittime di mafia con eventi, mostre, performance musicali e proiezioni.

All’istituto comprensivo ‘Porto Romano’ a Fiumicino saranno presentati i lavori della dodicesima edizione del concorso ‘Regoliamoci!’ nella mostra ‘Luogo della memoria all’interno dell’istituto’.

Al comprensivo ‘R. Giovagnoli’ di Monterotondo, invece, una rappresentanza di studenti di tutte le classi della scuola secondaria di primo grado eseguirà con i flauti ‘Il silenzio’, mentre gli altri alunni osserveranno un minuto di silenzio in onore delle vittime delle due stragi.

Porte aperte al territorio all’istituto comprensivo di Boville Ernica, in provincia di Frosinone, con la Settimana della Legalità: in ognuno degli otto plessi, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado, ci saranno eventi, mostre e performance degli alunni sul tema della legalità.

All’iis ‘Domizia Lucilla’ di Roma, invece, prosegue il progetto ‘Giovani sentinelle della legalità’, grazie al quale da tre anni in primavera l’istituto agrario pianta alberi dedicati alla memoria di uomini e donne vittime della criminalità mafiosa, per far sentire gli studenti protagonisti consapevoli di un progetto di tutela e corretto uso dei beni comuni della terra e sensibilizzarli sul tema del rispetto delle regole, oltre a far loro conoscere storie di giovani vittime di mafia.

Quest’anno il 23 maggio gli studenti del ‘Domizia Lucilla’ ascolteranno le testimonianze di Alfredo Borrelli, figlio del maresciallo Francesco Borrelli, ucciso dalla ‘ndrangheta nel 1982. Parteciperanno all’evento anche Marco Genovese di Libera, i volontari di ‘Afrikasi’ e i rappresentanti del Comitato del Parco di Monte Ciocci e dell’associazione degli Orti Urbani (Orchi Urbani).

Al liceo scientifico e linguistico di Ceccano, in provincia di Frosinone, si terrà ‘Per non dimenticare’, un convegno di studi sulla mafia in cui saranno presentati i lavori degli studenti a cui seguirà l’omaggio al monumento ai caduti accompagnato dalla banda del liceo. ‘

Srotoliamo i ricordi’ è il titolo del 23 maggio dell’istituto scolastico ‘Leopoldo Pirelli’. Durante la giornata saranno ricostruiti i momenti concitati della strage, con video di tg, immagini e articoli di giornale. Saranno proiettate alcune videointerviste dei protagonisti e le storie di tutte le vittime delle stragi saranno presentate dagli studenti. A seguire le interviste degli studenti sul ricordo che le stragi hanno lasciato tra i cittadini e, a chiudere, le parole degli eroi della lotta alla mafia, accompagnate da una narrazione musicale. Sulla giornata sarà realizzato un prodotto multimediale e cartaceo.

Nella sede di Montalto di Castro dell’ipseoa ‘A. Farnese’ nell’ambito del progetto ‘Gente onesta’ sarà allestita un’area dedicata ai lavori realizzati dagli studenti sulla strage di Capaci e sulle vittime di mafia. In particolare, sarà esposta la riproduzione della teca della Quarto Savona 15 e di Radio Aut di Peppino Impastato.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it