Il magistrato Sabella all'I.C. Via Bravetta di Roma

Il magistrato Sabella all’I.C. Via Bravetta di Roma

ROMA  – In quasi tutte le scuole d’Italia le normali attivita’ didattiche verranno modificate per celebrare la giornata della legalita’ in ricordo delle morti di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Una o piu’ giornate interamente dedicate al tema della lotta alla mafia. Le celebrazioni infatti non riguarderanno il solo capoluogo siciliano.

Tutte le scuole della penisola coinvolgeranno i propri studenti in attivita’ e progetti sul tema della legalita’, per invitarli a riflettere sul senso della ricorrenza. Nell’ambito di queste iniziative, all’Istituto comprensivo ‘Via Bravetta’ di Roma e’ stato organizzato un incontro con il magistrato Alfonso Sabella, che si svolgera’ nella mattina di lunedi’ 28 maggio 2018 nella palestra della sede principale dell’istituto.

Nelle giornate precedenti gli studenti avranno modo di lavorare con i propri insegnanti preparando domande sull’argomento e riflettendo sui temi proposti. Alfonso Sabella e’ un magistrato italiano attivo fin dal 1989, anno in cui ebbe modo di incontrare a Palermo il procuratore aggiunto Giovanni Falcone. Da quel momento Sabella decidera’ di impegnarsi sul fronte antimafia, lavorando alla procura di Termini Imerese e poi come pubblico ministero nella procura di Palermo. Oggi il suo nome e’ legato anche alla serie tv ‘Il cacciatore’, ispirata alle inchieste giudiziarie che condusse nella Sicilia degli anni ’90 all’indomani dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Dal 2014 Sabella si e’ anche occupato del caso Mafia Capitale, con la nomina ad assessore alla legalita’ del comune di Roma, con delega al litorale di Ostia.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it