A studenti dell'Iis 'L. da Penne-M. Dei Fiori' premio Fondazione Falcone-Miur

A studenti dell’Iis ‘L. da Penne-M. Dei Fiori’ premio Fondazione Falcone-Miur

ROMA  – Un adesivo raffigurante un fiore che ha al suo interno un QR Code che permette di accedere a una pagina internet dedicata a tutti gli uomini e le donne delle forze dell’ordine vittime della mafia.

E’ il progetto ‘I fiori del dovere’ che ha vinto il primo premio, per la sezione scuole secondarie di II grado, del concorso promosso da Miur e Fondazione Falcone ‘Angeli custodi: l’esempio del coraggio, il valore della memoria’.

A idearlo gli studenti della 4A dell’Iis ‘L. da Penne-M. Dei Fiori’ di Penne in provincia di Pescara. “L’idea vincente- secondo la preside Eleonora Dell’Oso- e’ stata quella di far si’ che questo fiore possa essere disseminato in qualsiasi luogo pubblico, dagli uffici pubblici alle scuole, affinche’ chiunque possa trovarlo e conoscere le storie e la vita di queste persone”.

Fortissima l’emozione dei ragazzi che sono stati premiati ieri all’interno dell’Aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo: “Io e il professore Graziano Fabrizi, referente del progetto, eravamo a Teramo agli eventi organizzati per il 23 maggio insieme ai ragazzi che non erano nella delegazione che ha partecipato all’iniziativa di Palermo– aggiunge la preside- ed erano tutti contentissimi e increduli del premio vinto”. I vincitori infatti avranno la possibilita’ di viaggiare negli Stati Uniti e di visitare la sede dell’Fbi di Quantico.

Il professor Fabrizi e’ stato di grande stimolo per i ragazzi, li ha incuriositi e questa vittoria e’ la conclusione di un percorso fatto durante tutto l’anno scolastico; e’ un docente di storia dell’arte che tiene molto all’educazione alla legalita’– prosegue la dirigente- ha realizzato con un’altra classe un altro progetto ‘Impastato 599’ che ha portato alla realizzazione di un’installazione davanti la scuola, un murales di 30mq in cui sono raffigurati, in maniera moderna, i visi di Felicia e Peppino Impastato con due frasi importanti. Ha riscosso molto successo ci vengono a vederlo anche le maestre della primaria con i bambini per spiegare loro la storia di Impastato“. “Come dirigente sono molto felice- conclude- il mio scopo e’ permettere ai ragazzi di vivere tutte le esperienze possibili non solo come studenti ma come persone”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it