Luca Parmitano primo comandante italiano della ISS nel 2019

E’ la prima volta che un italiano sarà al comando della ISS, e solo la terza volta per un astronauta dell’ESA in 18 anni di operazioni

ROMA – L’astronauta italiano Luca Parmitano tornerà nel 2019 sulla Stazione spaziale internazionale, ma stavolta nel ruolo di comandante.
E’ la prima volta che un italiano sarà al comando della ISS, e solo la terza volta per un astronauta dell’ESA in 18 anni di operazioni.

“Sono onorato di essere stato scelto per questo ruolo, e allo stesso tempo sento la responsabilità dal compito”, ha commentato Parmitano. “Essere il comandante delle persone piu’ addestrate e competenti sopra e fuori la Terra può essere una grande sfida. Io mi considero un facilitatore e il mio obiettivo sarà quello di mettere tutti in condizione di lavorare al meglio delle loro capacita’. Alla fine, però, sarò io il responsabile della sicurezza dell’equipaggio e della Stazione, e del successo della missione. Nella mia esperienza sono stato abbastanza fortunato da lavorare con leader che ho potuto osservare: faro’ del mio meglio per seguire il loro esempio e la loro guida per raggiungere questi obiettivi”.

L’astronauta italiano si sta preparando per il suo secondo viaggio nello spazio eseguendo simulazioni e allenandosi con i nuovi esperimenti cui prenderà parte.
Attualmente sta svolgendo la preparazione in Russia sulla sonda spaziale Soyuz che lo lancerà nello spazio insieme all’astronauta della NASA, Andrew Morgan, e all’astronauta della Roscosmos (l’Agenzia spaziale russa), Alexander Skvortsov: i tre faranno parte della spedizione 60/61 della Stazione spaziale.

Parmitano è nato a Paternò, in provincia di Catania, il 27 settembre del 1976. E’ stato il primo italiano a effettuare un’attività extraveicolare (EVA, la cosiddetta ‘passeggiata spaziale’) il 9 luglio del 2013 nell’ambito della missione ‘Volare’ durata 166 giorni, dal 28 maggio all’11 novembre 2013.