Un tricolore creato da tante mani per favorire il raccordo generazionale nella nostra Italia.

Un tricolore creato da tante mani per favorire il raccordo generazionale nella nostra Italia.

ROMA – “E’ stato un grande onore per la Scuola tutta, quella calabrese e vibonese in particolare, aver potuto prendere parte, il 2 Giugno, alla più bella festa d’Italia, quella della Repubblica” così Franca Falduto racconta l’esperienza appena vissuta dagli studenti a Roma in occasione della parata.

A conclusione della Parata militare svoltasi presso i Fori Imperiali, a Roma, l’attenzione dei tanti cittadini presenti e soprattutto delle più alte Autorità dello Stato, è stata catturata dalla delegazione composta da otto alunne dell’Istituto comprensivo “De Amicis” di Vibo Valentia, accompagnate dal dirigente Alberto Capria, dalle insegnanti Concetta Dattilo e Mariella Marcella, nonché da Franca Falduto, ideatrice dell’iniziativa.

In rappresentanza degli studenti delle scuole vibonesi e degli studenti delle Consulte studentesche calabresi, l’originale bandiera lavorata a maglia con il prezioso ausilio delle loro nonne, anch’esse rappresentate, ha sfilato lungo i Fori Imperiali per giungere sotto la tribuna presidenziale.

Sotto i riflettori dei tanti mass media presenti, il Capo dello Stato, circondato da tante altre Autorità, tra cui il neo Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha espresso sincere parole di apprezzamento per il dono ricevuto. “E’stato un momento felice quello in cui il nome di Vibo Valentia ha risuonato in un contesto così prestigioso e partecipato, grande orgoglio per la Scuola italiana e locale ed anche per tutta la cittadinanza”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it