Bulgaria, la mucca Penka è salva!

Bulgaria, la mucca Penka è salva!

L’Agenzia bulgara per la sicurezza alimentare ha annunciato che l’animale è salvo, e potrà tornare dal suo proprietario.

ROMA – Una larga mobilitazione social si era levata nei giorni scorsi per il destino della mucca Penka.
L’animale rischiava di essere abbattuto per questioni sanitarie.
Oggi, l’Agenzia bulgara per la sicurezza alimentare ha annunciato che la mucca è salva, e potrà tornare dal suo proprietario.

Ma cosa era successo?

La mucca Penka si era allontanata dal suo branco vicino al villaggio bulgaro di Kopilovtsi, finendo al di là del confine con la Serbia, non appartenente all’UE.
Trovata da un contadino, il suo proprietario Ivan Haralampiev è andato oltre frontiera per riprenderla.
Ma al ritorno nel suo Paese è stato fermato dalle autorità bulgare: l’animale era sprovvisto dei documenti necessari per essere trasferito.
Qui è iniziato il calvario.
I funzionari bulgari hanno requisito Penka, sostenendo che rischiava la soppressione se non idonea agli standard sanitari richiesti dalla commissione UE.

Il web si è mosso per chiedere la grazia della mucca Penka.
Anche l’ex Beatle Paul McCartney aveva lanciato un appello per la sua salvezza.

Fortunatamente, la mucca ha superato i test ed entro la settimana sarà restituita al suo proprietario.