Se tra i rapporti qualche residuo di sperma ha sporcato le sue mutande?...

Se tra i rapporti qualche residuo di sperma ha sporcato le sue mutande?…

Due settimane fa ho avuto più rapporti nello stesso giorno con il mio ragazzo. Abbiamo sempre usato il preservativo dall’inizio alla fine, il preservativo ero integro e in più lui ha sempre eiaculato fuori stando attendo a uscite senza fare sfilare il profilattico. 
Ora ho il ciclo in ritardo di sei giorni

Buongiorno, purtroppo sono una persona ansiosa. Avrei una domanda alla quale chiedo di rispondere per provare a mettermi tranquilla. Due settimane fa ho avuto più rapporti nello stesso giorno con il mio ragazzo. Abbiamo sempre usato il preservativo dall’inizio alla fine, il preservativo ero integro e in più lui ha sempre eiaculato fuori stando attendo a uscite senza fare sfilare il profilattico.
Ora ho il ciclo in ritardo di sei giorni , sono sempre stata irregolare ma comunque sono agitata ho paura di aver sbagliato qualcosa.. può essere che tra un rapporto e l’altro qualche residuo di sperma possa aver sporcato le sue mutande o comunque possa essere entrato in contatto con la mia vagina?
Ringrazio in anticipo! Scusate ma sono davvero in ansia

Sara, 19 anni


Cara Sara,
da quello che ci racconti non ci sembra ci siano irregolarità, avete protetto il rapporto dall’inizio alla fine e questo è fondamentale soprattutto nei rapporti ravvicinati che portano con sé sempre un margine di rischio proprio perché potrebbero restare dei residui di liquido eiaculatorio del rapporto precedente alla base delle ghiandole del pene e possono fuoriuscire anche nelle prime fasi dei rapporti successivi. Il preservativo è sempre stato integro per cui no ci sono rischi significativi.
Considera inoltre che lo sperma una volta esposta all’aria o altre superfici come indumenti tende a seccarsi rapidamente perchè non ci sono nè il ph nè le temperature adeguate per la loro sopravvivenza.

Il ritardo del ciclo può essere legato a molteplici fattori come per esempio fisiologiche oscillazioni ormonali, la presenza di infezioni, ovaio policistico, lo squilibrio della ghiandola tiroidea o delle ghiandole surrenali; ci possono essere anche variabili funzionali come variazioni del ciclo sonno/veglia, cambio di stagione, assunzioni di farmaci, diete drastiche con variazione del peso repentine, attività sportiva eccessiva e lo stress emotivo. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Forse visto che l’irregolarità del ciclo è persistente potrebbe essere utile confrontarti con la tua ginecologa per individuarne la causa specifica e capire come procedere.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!