I luoghi del sesso

La caratteristica di questi incontri è l’imprevedibilità: essere intimi in luoghi estranei eccita, fondersi in luoghi pubblici esalta. E cosa dire invece del luogo pensato, dell’ambiente costruito ad hoc per accogliere un caldo momento di fuoco?…

Il sesso è un percorso, la porta d’accesso che una coppia decide d’attraversare dopo essersi scelta. On line ci si sceglie perchè catturati mentalmente o visivamente e per strada o a scuola da uno sguardo o per una sensazione indescrivibile che fa battere il cuore. A volte si mantengono le distanze prima di approfondire l’unione dei corpi altre volte accade il contrario, un bacio e la danza inizia.

Quando la voglia travolge, qualsiasi luogo può accogliere l’incontro: parcheggi, bagni pubblici, parchi, vicoli bui, etc… Oggi sembra tutto così scontato, vedere per strada una coppia che fa l’amore non sconvolge come faceva un tempo. Da qualche anno anche accoppiarsi nei letti d’altri è ritornato in auge. Durante le feste, le coppiette spariscono e si ritrovano nei letti di sconosciuti, e a casa anche il letto dei genitori e dei fratelli è ritornato ad essere apprezzato.

La caratteristica di questi incontri è l’imprevedibilità: essere intimi in luoghi estranei eccita, fondersi in luoghi pubblici esalta.
Secondo sessuologa britannica Tracey Cox le posizioni migliori per fare sesso con il proprio partner sono solo dieci, così come dieci sono i luoghi nei quali bisognerebbe sperimentarle. L’esperta ha spiegato che nella vita sarebbe bene provarne almeno quattro per essere davvero soddisfatti. Alcuni luoghi sono scontati, altri decisamente più originali. Ma perché la propria camera da letto non basta? Secondo la Cox a fare la differenza sarebbe il fattore rischio: nella maggior parte dei casi le location consigliate si trovano fuori casa. Il pericolo di essere colti in flagrante renderebbe il tutto più piccante e divertente, e anche per questo, permetterebbe di cementare il rapporto.

E cosa dire invece del luogo pensato, dell’ambiente costruito ad hoc per accogliere un caldo momento di fuoco?
Accedere tante candele, spegnere i cellulari, profumare l’ambiente con intense fragranze naturali, scegliere le lenzuola più morbide, accedere la musica e comprare un completo intimo per l’occasione… quanta passione si genera nel preparare il nido d’amore? Chiudere la porta all’esterno a volte aiuta a far aprire il cuore e ad apprezzare anche il lento silenzio dei corpi dopo il magico incontro.

E chi non ha una stanza tranquilla dove rifugiarsi?
Non sempre, infatti, si possiede un ambiente tranquillo dove incontrarsi.
Il segreto quindi sta nel rendere intimo anche un luogo pubblico. Pensare il luogo come un momento del proprio percorso d’amore, personalizzarlo e portarlo con se per ampliare i confini della conoscenza e dell’intimità.

Lo sapevi che…

Secondo la Cox, almeno una volta nella vita bisognerebbe fare sesso in un cimitero. Per via del mix imbattibile di atmosfera lugubre e privacy. Ma c’è un’altra ragione per la quale è proprio questa la location migliore: ricordandoci che siamo mortali, ci spinge a divertirci prima che sia troppo tardi.

Fare l’amore all’aria aperta, a contatto con la natura, favorisce l’intimità perchè stimola i cinque sensi, aiuta a concentrarsi e stare in sintonia non solo con il partner ma anche con l’ambiente.

Dubbi e domande…

Gianmarco, 16 anni
Io e la mia ragazza eravamo al mare in una caletta appartata e abbiamo deciso di farlo in acqua…

Anonimo, 18 anni
Ieri ho avuto un ‘rapporto’ non protetto in acqua, se si può chiamare rapporto…


In Viaggi di Nozze i neo sposino le provano tutte, anche in auto…

Viaggi di Nozze – In auto – 'O famo strano