E' possibile, durante i rapporti, non espellere liquido preseminale?...

E’ possibile, durante i rapporti, non espellere liquido preseminale?…

E’ possibile non espellere liquido preseminale? Ho notato che durante i preliminari, rapporti (coito interrotto o protetti) e masturbazione non ho mai visto questa sorta di liquido uscire. Qualora fosse così le probabilità di poter fecondare con tale liquido sarebbero pari a 0, o mi sbaglio?

Salve. Vi scrivo perché vorrei avere delle risposte a delle mie curiosità: è possibile non espellere liquido preseminale? Ho notato che durante i preliminari, rapporti (coito interrotto o protetti) e masturbazione non ho mai visto questa sorta di liquido uscire. Qualora fosse così le probabilità di poter fecondare con tale liquido sarebbero pari a 0, o mi sbaglio? Grazie a delle ricerche effettuate personalmente, sono giunto a conoscenza che il liquido preseminale non contiene spermatozoi ma ci sarebbero qualora ci fosse un’eiaculazione precedente. Analizzando i miei dati, se non espello liquido preseminale, il rischio di una gravidanza indesiderata durante il coito interrotto, qualora non ci sia un’eiaculazione interna, sarebbe bassissima. Spero che voi esperti possiate dare una risposta alla mie domande e analizzare la mia ipotesi. Grazie!

Anonimo


Caro Anonimo,
il liquido preseminale è una secrezione fisiologica che l’organo maschile (ma anche quello femminile) secerne durante la fase eccitatoria ai fini di lubrificare le pareti vaginali durante la penetrazione. In linea generale, tale manifestazione corporea appartiene a tutti ma, ovviamente, come per ogni processo fisiologico, è caratterizzata da aspetti soggettivi. Probabilmente, nel tuo caso la produzione è molto ridotta, a tal punto che non ne hai percezione ma  in minima parte avviene.
Per quanto riguarda il rischio di gravidanza, invece, possiamo confermare che il liquido preseminale sembrerebbe non essere in grado di fecondare una donna e quindi non dovrebbe costituire elemento di preoccupazione.
Tuttavia, ci sembra importante sottolineare che l’uso della contraccezione resta fondamentale, fin dall’inizio di ogni rapporto, per diversi motivi. Il primo indubbiamente è la protezione dalla possibilità di trasmissione di infezioni (questa possibile solo attraverso l’uso del profilattico) l’altra è l’incapacità di avere sempre un perfetto controllo sul proprio corpo. 
Considera che il momento del coito è caratterizzato da livelli alti di eccitazione la quale inibisce la capacità della mente di gestire corpo.
Diventa dunque rischioso affidare la valutazione del momento in cui il liquido preseminale diventa liquido seminale vero e propri alla nostra capacità di essere ragionevoli che in quel determinato momento è subordinata ad una percezione sensoriale molto intensa. Per tali motivi non consideriamo il coito interrotto un metodo contraccettivo valido. 
Particolare attenzione va data ai rapporti consecutivi: quando ci sono due rapporti, ma anche una prima eiaculazione con una penetrazione secondaria non protetta,  il rischio è quello che, possibili tracce di sperma rimangano alla base del pene e  vengano successivamente rilasciate all’interno della cavità vaginale. Il lavaggio tra un rapporto e l’altro risulterebbe insufficiente a preservare da tale rischio.
Speriamo di aver chiarito sufficientemente i tuoi dubbi.
Un caro saluto!