Atletica, Filippo Tortu batte il record di Mennea dopo 39 anni

Atletica, Filippo Tortu batte il record di Mennea dopo 39 anni

Filippo Tortu, 20 anni, studente alla LUISS in Economia, è il primo italiano ad abbattere il muro dei dieci secondi sui 100 metri

ROMA  – Filippo Tortu, 20 anni, studente alla LUISS in Economia, è il primo italiano ad abbattere il muro dei dieci secondi sui 100 metri. Dopo il record assoluto che è stato di Pietro Mennea per ben 39 anni, Filippo, in una sorta di staffetta virtuale, è riuscito a scendere sotto la soglia del 10’’01 ottenuto da Mennea nel magico 1979, toccando i 9’’99.

Filippo, oltre ad essere una grandissima promessa dell’atletica italiana è anche un brillante studente della Libera Università internazionale degli Studi Sociali Guido Carli.

Il Presidente della Associazione Sportiva LUISS, Luigi Abete ha espresso grande soddisfazione per il risultato ottenuto ieri da Tortu: “Con orgoglio possiamo dire che Filippo è un simbolo del nostro Progetto Sport e un punto di riferimento per i giovani del nostro Paese, a dimostrazione che anche in Italia è possibile raggiungere risultati incredibilmente importanti, investendo in talento e in merito”.

Anche il Vice Presidente Esecutivo Luigi Serra ha dichiarato: “Complimenti a Filippo ma anche a tutti coloro che nel nostro Ateneo hanno creduto e credono nel binomio sport da campioni e università di eccellenza”.

Tortu come Mennea. Un campione da leggenda ed un atleta da record, uniti entrambi da un’Istituzione come la LUISS dove l’indimenticabile campione olimpico, ha insegnato, come cultore della materia, matematica finanziaria e al quale l’anno scorso l’Ateneo ha intitolato una borsa di studio conferita proprio a Filippo Tortu.

Roberto Pessi, Prorettore alla Didattica della LUISS, ha commentato: “Dopo 20 anni dalla nascita della Associazione Sportiva LUISS, si raccolgono i frutti di un lavoro costante che ha allineato la formazione accademica con l’attività sportiva di alta prestazione, costruendo un modello di riferimento per tutti i giovani campioni nelle varie discipline dello sport che vogliono continuare a studiare e nello stesso tempo ad eccellere nella pratica sportiva”.

Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della LUISS, ha chiosato: “Filippo è un esempio per tutti gli atleti–studenti di come curiosità, dedizione e determinazione siano fattori sui quali misurarsi e allenarsi costantemente per raggiungere importanti obiettivi di successo”.