Kepler scopre 78 nuovi esopianeti

Mentre si prepara al pensionamento, Kepler continua il suo lavoro di cacciatore di pianeti. Grazie all’estensione della missione K2, un team di ricercatori del MIT ha scandagliato 50mila stelle scoprendo 78 potenziali esopianeti. Il nuovo catalogo comprende 30 papabili mondi e 48 eventi più ambigui che possono essere pianeti o falsi positivi.

Di rilevante interesse un candidato pianeta 2,5 le dimensioni della Terra che completa la sua orbita intorno alla stella HD 73344 in 15 giorni. Distane circa 114 anni luce, ha una temperatura superficiale compresa tra i 1.200 e i 1.300 gradi Celsius, come lava che fuoriesce da un vulcano.

Per scovare i candidati pianeti, gli scienziati utilizzano la tecnica dei transiti, ovvero osservano il rapido cambiamento della luminosità della stella dovuto al passaggio di un corpo celeste.

Il telescopio spaziale Kepler ha scoperto oltre 2000 pianeti extrasolari confermati, ma la sua missione si avvicina al termine a causa della scarsità del carburante, che a breve esaurirà del tutto.