Wikipedia torna online: l'Europarlamento boccia la direttiva sul copyright

Wikipedia torna online: l’Europarlamento boccia la direttiva sul copyright

E’ tornata di nuovo funzionante la sacra fonte di ogni risposta alle nostre domande su internet. Wikipedia Italia ha tolto l’oscuramento delle voci dell’enciclopedia dopo la bocciatura della nuova direttiva sul copyright del Parlamento Europeo.

“Il vero risultato di questa votazione – spiega Maurizio Codogno, portavoce di Wikipedia Italia – è aver riconosciuto che il tema del copyright è così importante da meritare un esame attento da parte di tutto il Parlamento europeo. Sono certo che la discussione nei prossimi mesi porterà a una direttiva che abbia davvero a cuore la tutela dei diritti di tutti, dai piccoli produttori indipendenti di contenuti ai grandi editori, e soprattutto permetta a chiunque di avere un accesso libero e legale all’informazione e alla conoscenza”.

La direttiva tornerà ad essere discussa a settembre.

La normativa

La protesta di Wikipedia si focalizza su due punti in particolari inclusi nella normativa, l’articolo 13 e l’articolo 11. Quest’ultimo prevede il pagamento per l’utilizzo dei contenuti di giornali, foto, video, musica protetti da copyright da parte dei big del digitale, come Google e Facebook.

L’articolo 13, invece, prevede un sistema di riconoscimento preventivo del materiale condiviso. Come Content ID di YouTube, i contenuti sarebbero verificati prima di essere diffusi online. In caso siano protetti da diritto d’autore verrebbero immediatamente bloccati ed eliminati.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it