'Coloriamo via D'Amelio', a Palermo ragazzi in memoria di Borsellino

‘Coloriamo via D’Amelio’, a Palermo ragazzi in memoria di Borsellino

ROMA – Colorare e partecipare. Sono questi gli ingredienti della manifestazione che si terra’ domani a Palermo in occasione dell’anniversario della strage di via d’Amelio dove persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Claudio Traina, Eddie Walter Cosina e Vincenzo Li Muli. “Coloriamo Via D’Amelio. Animazioni, laboratori, letture per bambini e ragazzi” e’ il titolo dell’iniziativa che a partire dalle ore 9 si svolgera’ proprio in via d’Amelio dove il 19 luglio del 1992 un’autobomba, piazzata sotto casa della madre del giudice Borsellino, provoco’ una forte esplosione.

I laboratori saranno realizzati grazie alla collaborazione degli studenti del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria UKE, di Nati per leggere Sicilia, del Laboratorio Zen insieme. Parteciperanno gli studenti degli Istituti Comprensivi ‘Antonio Ugo’ , ‘Bonfiglio – Colozza’, ‘A. Caponnetto’, ‘Montegrappa-Sanzio’ di Palermo, bambini e ragazzi gia’ impegnati nel campo estivo promosso dal Coni ‘Sport: un diritto per tutti’.

Saranno presenti, e prenderanno parte alle iniziative, anche l’associazione ‘Il Quartiere’ di Monreale, il Centro di animazione territoriale ‘San Giovanni Apostolo’, il Centro ‘Santa Chiara’, l’Associazione ‘Lievito’, il Comitato provinciale di Palermo Fidal. Contemporaneamente al Parco Uditore verranno piantanti alberi in memoria delle vittime. Nel pomeriggio, alle 15, si torna in via d’Amelio per l’iniziativa ‘Le nuove generazioni respireranno il fresco profumo di liberta’?’. Alle 16.58 invece il minuto di silenzio.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it