Due live italiani a ottobre per Ben Harper

Due live italiani a ottobre per Ben Harper

Roma – Sarà in Italia ad ottobre, ma dell’arrivo di Ben Harper già se ne parla. Il cantante californiano maestro di Lap Steel Guitar, calca le scene musicali dagli anni Novanta e di lui sono innamorate intere generazioni. Non è caso che abbiano già aperto le prevendite per i concerti del 26 e 27 ottobre al Gran Teatro Geox di Padova e nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica a Roma, i biglietti sono acquistabili su www.ticketmaster.itwww.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
Dopo il suo album di debutto nel 1994, Welcome to the Cruel World, Ben Harper ha pubblicato diversi album in studio di grande successo tra cui Fight For Your Mind, The Will to Live, Burn to Shine, Diamonds on the Inside, Lifeline (nominato ai GRAMMY) e Call ItWhatItIsnel 2016. Tutti questi progetti hanno visto la collaborazione con The Innocent Criminals, band formata da Leon Mobley (percussioni), Juan Nelson (basso), Oliver Charles (batteria) e Jason Mozersky (chitarra). Il gruppo si distingue per la diversità di generi musicali a cui i vari componenti appartengono e che in una qualche maniera rende ciascun musicista complementare all’altro.
Ben Harper è considerato come uno degli autori e performer più incisivi e influenti di sempre, in grado di trascendere i generi musicali e parlare di temi personali così come di argomenti politici. Rolling Stone lo ha definito “un artista capace di creare un genere unico e squisitamente delicato nell’essere rock&roll”, mentre EntertainmnetWeekly ha elogiato “la sua profondità” e Billboard ha dichiarato che la sua musica “ci ricorda il potere e la bellezza della semplicità”.
Tour sold-out in tutto il globo, dischi volati direttamente nelle top10 delle classifiche statunitensi, certificazioni Oro e Platino in tutto il mondo e performance incredibili hanno fatto di Ben Harper e della sua band delle vere e proprie superstar mondiali.
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it