Demi Lovato dopo l'overdose: "È grata di essere ancora viva"

Demi Lovato dopo l’overdose: “È grata di essere ancora viva”

ROMA – Demi Lovato “è felice di essere viva” e tornerà in rehab. Vuole reagire da subito la cantante che, ieri, è stata trasportata d’urgenza in ospedale per una sospetta overdose. Il fatto che si trattasse di abuso di eroina è stato smentito prontamente. Restano, così, ancora sconosciute le cause. Ora Demi sta bene, “è sveglia e con la sua famiglia e vuole ringraziare tutti per l’amore, le preghiere e il supporto”. 

Nei giorni scorsi, l’artista era stata avvistata in vari locali, a bere con alcuni amici. Una fonte ha raccontato a E!News che stava celebrando il compleanno del suo coreografo. Demi, però, stava bene, “non sembrava ubriaca”.

“C’erano dei segnali d’allarme – ha raccontato la fonte al sito -. Andava avanti da qualche settimana. Pensava di poterla gestire. Ovviamente quest’ultimo malore è un enorme sveglia. Demi non vuole morire ed è molto grata di essere viva. Lascerà l’ospedale e andrà drittà in rehab. La sua famiglia è al suo fianco, la supporta e le darà tutto l’aiuto che le serve”. 

Demi Lovato - Sober (Lyric Video)
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it