Ho un app del ciclo,e mi dice che non ero ancora nel mio periodo fertile...

Ho un app del ciclo,e mi dice che non ero ancora nel mio periodo fertile…

Salve dottore, le scrivo per avere delle delucidazioni riguardo il petting ed un eventuale concepimento senza penetrazione,come ben sapete sono una persona molto ansiosa e questo mio problema, non riesco a risolverlo.
Detto questo, ho avuto l’ultimo ciclo l’11 luglio, il 23 luglio ho fatto petting con il mio ragazzo,io ero senza le mutandine e mentre io masturbavo lui lui masturbava me, poi ad un certo punto mi ha praticato sesso orale, e poi si è appoggiato su di me,quindi io sotto e lui sopra, e aveva il pantaloncino alzato fino alla punta del pene,quindi era scoperta solamente la punta del pene,mi ha dato un bacio e si è scansato,ora volevo chiedere è possibile che solo avendo poggiato la punta in prossimità della mia vagina io sia incinta? Io ho un app del ciclo, e mi dice che il 23 non ero ancora nel mio periodo fertile,oggi 25 luglio mi sono svegliata ho urinato e asciugandomi ho notato muco cervicale abbondante ed acquoso, nulla di che dato che mi è capitato anche il mese scorso che era abbondante, e poi ho delle nausee e mi sento molto stanca,ma credo sia dovuto al fatto che ho un pò di influenza, cioè mal di gola e naso otturato, potete farmi sapere appena potete? grazie mille e scusate se le scrivo ogni mese

Anonima


Cara Anonima,
come più sottolineiamo affinchè avvenga un concepimento è necessario che ci sia una penetrazione con eiaculazione completa durante il periodo fertile della donna che solitamente oscilla tra l’11° e il 18° giorno del ciclo. Nel tuo caso specifico non eri nel periodo fertile non vi è stata alcune eiaculazione interna.
Per quanto riguarda il muco tieni presente che nella fase preovulatoria si può notare un’aumentata secrezione di muco cervicale, che generalmente ha una consistenza prima gelatinosa, poi è opaco, poi sempre più limpido e filante fino ad assomigliare all’albume d’uovo. Questo cambiamento del muco vaginale è un’espediente che la natura ha messo in atto per facilitare l’ascesa degli spermatozoi verso l’ovulo della donna. Attraverso l’osservazione del muco vaginale è possibile capire se si è nel momento dell’ovulazione, infatti l’ultimo giorno della presenza di un muco liquido e filante è definito “giorno di massima fertilità”. Quindi è fisiologico che ci sia una variazione della consistenza del muco. Come tu stessa affermi la nausea potrebbe essere anche correlata ad uno stato febbrile ma anche ad una forte somatizzazione da stress. In una consulenza online è difficile poter fare delle diagnosi differenziali perchè non possiamo servirci di strumenti diagnostici di approfondimento, se noti altri sintomi persistenti puoi rivolgerti al tuo medico di base. Per il rischio gravidanza non dovrebbero esserci dei rischi significativi ma se vi fa stare più sicuri potreste confrontarvi sull’uso di metodi contraccettivi.
Un caro saluto!