Harry, tutta la verità sul rapporto con Camilla Parker Bowles

Harry, tutta la verità sul rapporto con Camilla Parker Bowles

Il principe ha solo parole buone

ROMA – Nessun rancore o risentimento. Il principe Harry ha solo parole buone per Camilla Parker Bowles. Per anni, molti si sono domandati in che rapporti fossero la moglie di Carlo e i suoi figli. Altrettanti hanno immaginato che non corresse buon sangue visto che Camilla fu sempre il terzo incomodo nel matrimonio del primogenito della regina Elisabetta II. 

Nella realtà le cose sono ben diverse. Nella sua nuova biografia ‘Harry: Conversations with the Prince’ di Angela Levin, il duca del Sussex svela, invece, di nutrire una profonda stima per la donna. In fondo, dice Harry, “È una donna meravigliosa e ha reso nostro padre molto, molto felice che è la cosa più importante. William e io l’amiamo molto”. In questi anni, poi, “ad essere onesti, Camilla è sempre stata molto vicina a me e William”. Tutte le supposizioni sulla figura di “matrigna cattiva” sono, quindi, solo fantasie dei media e dei curiosi. 

Carlo e Camilla si sono sposati il 9 aprile del 2005. La loro relazione, però, affonda le radici a molto prima che il principe sposasse Diana. Ne è stato sempre segretamente innamorato. William ed Harry, così, nel 2004  – quando il padre dovette comunicare loro che Camilla sarebbe diventata sua moglie – non poterono fare altro che accettare con maturità.

Nella biografia si legge, infatti:  “Nell’autunno del 2004, Carlo ebbe il delicato compito di informare i figli che Camilla Shand, la donna che per buona parte dell’opinione pubblica era stata la causa della rottura del suo matrimonio con Diana, sarebbe diventata a breve la loro matrigna. Harry, che all’epoca aveva solo 20 anni, accettò la situazione con molta maturità, riconoscendo che quella donna faceva parte della vita di suo padre da ormai tanto tempo ed era giusto che continuasse a restargli accanto. Fin da quando era un bambino piccolo Harry è stato in grado di giudicare le cose anche dal punto di vista degli altri”.