Tatuaggi che passione, ecco chi si tatua di più in Italia

Tatuaggi che passione, ecco chi si tatua di più in Italia

ROMA – Con l’arrivo dell’estate non vediamo l’ora di scoprirci al sole, svelando così i più svariati disegni che colorano la nostra pelle. Da fiori variopinti a scritte che ricordano momenti importanti, passando per tribali dal sapore esotico e simboli legati alle persone a noi più care.

Groupon ha condotto un’analisi interna relativa alla passione degli italiani per i tatuaggi, sulla base dei coupon venduti in ambito estetica, sia per realizzarne uno che per accedere a trattamenti di rimozione.

La moda dei tattoo si conferma in costante crescita nel Bel Paese: sono sempre di più gli italiani di tutte le età che decidono di farsi fare un tatuaggio, nero o a colori, grande o piccolo. Rispetto al 2017, quest’anno il numero dei coupon venduti per la realizzazione di un tatuaggio si è triplicato e ormai per le strade o sulle spiagge è quasi impossibile incrociare qualcuno che non ne abbia almeno uno!

Lombardia, Lazio e Piemonte sono le regioni più attente alla moda dei tattoo, mentre liguri e siciliani sembrano non cedere al fascino dell’inchiostro sulla pelle.

Ma un tatuaggio è davvero per sempre? In generale, gli italiani non si pentono dei tatuaggi fatti, anche se nel 2018 il numero di coupon venduti per trattamenti di rimozione si è più che raddoppiato. E se i lombardi sfoggiano i propri tattoo con grande soddisfazione, i piemontesi sono quelli che più rimpiangono le decisioni prese, seguiti da emiliani e liguri. Un delfino sulla caviglia o un tribale sulla spalla? In caso di dubbio, meglio pensarci due volte!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it