Basta videogiochi seduti sul divano, ora si va nelle arene

Nel 2019 l’inaugurazione in Canada del Gaming Stadium

ROMA – Con un giro di affari miliardario e un numero di praticanti in aumento, l’industria dei videogiochi è tra le più remunerative al mondo. Un fenomeno in costante crescita che lo spazio ‘casalingo’ fatica a contenere.

Da qui l’idea di creare nel mondo reale un’arena per gli eSports. Nel 2019 a Richmond, in Canada, verrà inaugurato il Gaming Stadium, il primo stadio per i videogiochi. La struttura potrà contenere 250 spettatori e metterà a disposizione degli atleti elettronici 40 postazioni di gioco.

Al suo interno, inoltre, ci saranno un’area ludica, una struttura tecnologica per dirette televisive e streaming e chioschi per i classici spuntini da tribuna. Il Gaming Stadium potrà ospitare tornei, eventi e campionati dedicati esclusivamente al mondo videoludico e garantira’ un’esperienza paragonabile a qualunque altra arena di qualunque altro evento sportivo.

In pù assicurerà a tanti gamer sessioni di allenamento di alto livello per poter essere in grado di partecipare a eventi di questa portata. La Myesports Ventures Ltd., l’azienda che sovvenziona l’operazione, sottolinea il valore di un’opera destinata a fare storia nel mondo dell’intrattenimento videoludico.