Venezia, sul Gran Canale si rende omaggio al tenore Nicola Pisaniello

Nei programmi del tenore c’è in programma un volo verso Pechino e un ritorno a New York

ROMA – La Mostra del Cinema di Venezia ha consegnato il Leone d’Oro ad Alfonso Cuaron per ‘Roma’ e il Galà dell’Arte, Cinema e Impresa ha premiato il tenore Nicola Pisaniello, che ha ricevuto un prestigioso riconoscimento ed ha regalato al pubblico ‘Il lamento di Federico’, un’aria dal secondo atto dell’opera ‘L’Arlesiana’ di Francesco Cilea del 1897.

Per me non è stata la prima volta essere a Venezia, lo scorso anno sono stato invitato come ospite d’onore. – ha raccontato Pisaniello ai nostri microfoniQuest’anno, la Fondazione Mario Mazzoleni mi ha fortemente voluto per consegnarmi il Premio dell’eccellenza della lirica nel mondo”.

Il tenore Pisaniello ha riscaldato bene la  voce ma ha pensato anche al look per la serata. L’artista ha indossato un elegantissimo tight nero di seta ricoperto di rose ricamate ‘ton sur ton’ e scarpe gioiello di vernice nera con applicazioni in swarovski.

Nicola Pisaniello è un artista completamente devoto alla musica e all’arte in generale, lui stesso si definisce “un servo d’arte perché la musica mi ha scelto ed io spero di servirla con tutto me stesso”.

Nei programmi del tenore c’è in programma un volo verso Pechino e un ritorno a New York. Ma nel suo cuore c’è l’Italia. Nel 2019 infatti si esibirà a Rovigo e Treviso con ‘Turandot’.