Le cheratosi sono frequenti nella zona anale? È preoccupante?…

Gentili esperti, in realtà ho fatto la visita dermatologica e il dottore mi ha detto che si trattava di un’infiammazione. Purtroppo a distanza di un mese è ancora lì. Non so che pensare. Le cheratosi sono frequenti nella zona anale? Mi sembra un luogo piuttosto insolito. E se ne spuntano più di una cosa vuol dire? È qualcosa di preoccupante? Grazie in anticipo

Maria


Cara Maria,
è difficile se non impossibile poter fare una diagnosi online perchè non abbiamo la possibilità di approfondire con strumenti diagnostici le macchie, non abbiamo una tua anamnesi accurata e rischieremo solo di fare congetture non accurate.
Solitamente le cheratosi o verruche seborroiche si manifestano sul volto, sulla schiena, sul petto ma potrebbero comparire anche a livello delle pieghe del corpo come nella zona anale, sotto le ascelle o i seni.
Vista la persistenza della lesione forse è il caso di ricontattare il dermatologo, fare il punto della situazione capire se c’è un trattamento più efficace o se è necessario fare ulteriori approfondimenti. E’ un tuo diritto esporgli tutti i tuoi dubbi e timori anche se spesso davanti ai medici ci inibiamo facilmente.
Se non ti ha convinto la prima visita puoi cercare un altro specialista o farti consigliare dal tuo medico di base, è importante che si instauri un legame di fiducia con il medico altrimenti le paure non smettono mai di persistere e ci fanno sentire in un pericolo perenne. 
Coraggio e tienici aggiornati!
Un caro saluto!