A Roma studenti protagonisti della Runfest

ROMA – La pioggia non ha fermato l’apertura del festival del running e del benessere, approdato a Piazza del Popolo per tre giorni all’insegna della salute e dell’attività fisica. Da oggi, fino al 23 settembre, lo scenario della celebre piazza romana accogliera’ il villaggio del running con migliaia di iniziative per sportivi e appassionati. Nelle prime tre giornate gli stand saranno invasi dalla presenza dei giovani studenti delle scuole, impegnati in attivita’ pratiche e lezioni teoriche.

Più di mille i ragazzi che arriveranno a Piazza del Popolo per partecipare alla manifestazione sportiva. Per loro, i tecnici della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL), hanno organizzato allenamenti collettivi dedicati allo sport più antico del mondo. Sui sanpietrini traformati in una pista di atletica, i ragazzi si cimenteranno con il salto in lungo, la corsa ad ostacoli, il corso libero ed il lancio con gli attrezzi.

Ma lo sport non sarà il solo protagonista dell’iniziativa, che abbraccia a 360 gradi tutto il mondo della salute. Per gli studenti, sono state ideate anche delle attivita’ formative dirette dalla Polizia Postale, dal Centro nazionale trapianti e dalla Croce Rossa. L’istituto superiore di sanità ha organizzato un incontro sulla prevenzione dell’alcolismo, durante il quale Emanuele Scafato, ricercatore e direttore dell’Osservatorio nazionale alcol, ha informato i ragazzi sui rischi derivati dal consumo di alcool, del fumo e delle altre dipendenze.

Il festival si concluderà domenica con la ‘Rome Half Marathon Via Pacis’, la mezza maratona multireligiosa per la pace, e la ‘Run For Peace’, la 5km non competitiva che attraverserà la città fino al colonnato di Piazza San Pietro. Ma per chi ancora non ha sperimentato i benefici della corsa, giovedì e venerdì, dalle 15 alle 18, i ragazzi delle scuole di atletica saranno pronti a spiegare i fondamenti della disciplina con l’iniziativa ‘Scuole di Atletica in piazza’.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it