La carenza di progesterone influisce sulla vita della donna?...

La carenza di progesterone influisce sulla vita della donna?…

Salve cari esperti come da voi consigliato mi sono rivolta ad un ginecologo per una visita… Non sono incinta e il mio utero e le mie ovaie sembrano stare bene.. Pensavo che mi effettuasse e un’ecografia per sapere a che punto del ciclo fossi ma non è stato cosi. Mi ha diagnosticato un basso livello di progesterone, e per farmi venire le mestruazioni mi ha prescritto una puntura di questo ormone, anche se io sono un po’ scettica in passato ho provato la pillola e mi ha fatto un brutto effetto per questo non mi fido molto delle cure ormonali… Infatti ho rifiutato ancora di prendere la pillola e in alternativa il dottore mi ha prescritto una pastiglia solo di progesterone per equilibrare i livelli e riavere un ciclo normale… Com’è questa cura? Ha degli effetti collaterali? Non so che fare è un periodo di forte stress magari quando mi rilasso le mestruazioni mi arrivano naturalmente non so… Ho un’altra domanda la carenza di progesterone
influisce sulla vita della donna? Sto notando un calo anche del desiderio sessuale che non mi era mai successo può dipendere da ciò?
Grazie mille

Paola



Cara Paola,

riteniamo che rivolgersi al ginecologo sia stata la migliore decisione, infatti di presenza si possono raccogliere più dati amnestici e individuare la cura migliore, per questo motivo riteniamo che sia corretto seguire le indicazioni che il professionista ti ha dato. Se non sei convita puoi provare a rivolgere a lui stesso i tuoi dubbi e saprà risponderti anche in base ai valori precisi che sono emersi e alla cura che ha pensato per te, gli eventuali effetti collaterali, cambiano anche in base alla terapia.   
Inoltre ti può essere utile sapere che il progesterone è un ormone steroideo tipico dell’organismo femminile sebbene, anche se in minima quantità, è anche presente negli  uomini. Può accadere che il livello di progesterone sia molto basso nella donna: un fenomeno che talvolta si correla a momenti particolari della vita, mentre in altri casi deriva da una disfunzione o da una patologia, e può necessitare il ricorso ad una terapia idonea.  A volte andare dal medico con qualcuno, ad esempio un’amica o un parente di cui ti fidi, può aiutare a fare tutte le domande necessarie al ginecologo, in modo da non avere dubbi e procedere con calma.
Come tu stessa scrivi stai attraversando un periodo di stress per cui sia l’irregolarità del ciclo che il calo di desiderio sessuale possono essere collegati alle preoccupazioni che stai vivendo; spesso quando la nostra mente è impegnata in ansie e paure il corpo non riesce a rilassarsi e la libido ne risente in modo negativo. Nei periodi di stress è importante trovare anche un piccolo spazio per godere di qualcosa che ti fa stare bene, può essere anche concedersi quel gelato che ti piace tanto o prendersi il tempo per una passeggiata, o vedere quel film che ti fa star bene. Insomma un momento per prendersi cura di se stesse.
In bocca a lupo e un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it