Scandalo Bennet, Asia Argento rimane a X Factor nonostante le accuse?

Scandalo Bennet, Asia Argento rimane a X Factor nonostante le accuse?

ROMA – Una puntata di Audizioni, due di Bootcamp e una di Home Visit. Poi X Factor 12 entrerà nel vivo con i live, in diretta su Sky Uno dal 25 ottobre. A un mese dalla messa in onda, è ancora avvolto dal mistero il futuro di Asia Argento

L’addio, dato dalla produzione all’attrice a inizio settembre, sembra non essere più una certezza. Asia – nel corso delle Audizioni – ha dimostrato di essere competente, preparata e adatta al ruolo di giudice. E, se lo scandalo Jimmy Bennet continua a infiammare, il suo ruolo non sembra essere messo in dubbio dai telespettatori. 

I social continuano a difendere la Argento, invocando un cambio di rotta che le permetta di rimanere al suo posto. Online è anche spuntata una petizione. Una raccolta firme per convincere Sky a fare retromarcia.

Dal canto suo, il colosso britannico – nonostante tutto – ha sempre usato termini distesi per parlare dell’attrice. Lo scorso 20 settembre su Twitter  sono, persino, arrivati gli auguri di compleanno al giudice. “Grazie X Factor – ha scritto la 43enne – amore e gratitudine a tutti: cast, giuria, staff e spettatori. In questo giorno speciale…sorrisi e resilienza. La mia vita va avanti ma non allo stesso modo: nel mio cuore la vostra luce rimane”.

Il silenzio di Sky sulla questione fa rumore. La lunga attesa per la scelta del sostituto potrebbe far pensare a un tentennamento della piattaforma. Perché contraddire il pubblico sovrano?

Jimmy Bennet racconta la “sua” verità a L’Arena di Giletti

I telespettatori di X Factor non ci vedono chiaro sulle dichiarazioni di Jimmy Bennet, nemmeno dopo la sua partecipazione a L’Arena di Massimo Giletti. L’attore ha confessato di essere stato “violentato” da Asia ed aver subito “un rapporto completo”.

Un abuso di potere simile a quello messo in atto, più volte da Harvey Weinstein. “Mi ha spinto sul letto e mi ha slacciato la cintura dei pantaloni. Per me è difficile parlarne in pubblico”, ha detto Bennet durante l’intervista andata in onda domenica 23 settembre.

E se Asia fosse sostituita?

Sul fronte opposto, quello che segue il cambio di “poltrona”, il toto-nome del sostituto è più ricco che mai. Si parla di un possibile ritorno di Simona Ventura, di una “promozione” di Aurora Ramazzotti e dell’approdo di Elisa.

Tra i vari nomi citati si sono fatti, però, anche quelli di Arisa, Lodovica Comello e La Pina. La lunga lista non finisce qui.

Nei giorni scorsi, nel vortice delle ipotesi sono entrati anche Francesca Michielin – che a X Factor ha dato il via alla sua carriera -, Sfera Ebbasta, Nina Zilli, Malika Ayane e Baby K. Altri rumors, invece, danno quasi per certo un ritorno di Elio. Voci più azzardate nominano la popstar internazionale Rita Ora.

Asia nega ogni accusa

Nel marasma generale, Asia Argento continua a negare ogni accusa. Il rapporto c’è stato ma sarebbe stato consenziente. In più, all’epoca dei fatti, l’attrice avrebbe ignorato l’età effettiva di Bennet.

I due si erano conosciuti nel 2004 sul set di “Ingannevole è il cuore più di ogni cosa”, film nel quale Bennett interpretava il figlio di Asia Argento. Dieci anni dopo quella pellicola l’incontro incriminato. La figlia di Dario Argento avrebbe contattato Bennet per incontrarlo e parlargli di un nuovo film.

È il 2013 e i due si incontrano all’Hotel Ritz Carlton a Marina del Rey in California dove sarebbe avvenuta la presunta “aggressione”.

Bennet avrebbe, poi, chiesto un risarcimento monetario per l’accaduto e per mantenere il silenzio, in parte versato da Asia e dal suo compagno Anthony Bourdain. Tra dichiarazioni e smentite il caso rimane aperto.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it