Asia Argento: Rose McGowan si scusa e ritira le accuse

Asia Argento: Rose McGowan si scusa e ritira le accuse

“Anche se sono grata a @rosemcgowan per le sue piene scuse dopo le sue accuse infondate su di me, se le avesse rilasciate prima, avrei potuto mantenere il mio lavoro a X Factor ed evitato le costanti accuse di pedofilia a cui sono stato sottoposta nella vita reale e online”

E’ questo il commento di Asia Argento dopo le scuse di Rose McGowan.
Una delle prime accusatrice di Asia sul caso Jimmy Bennett ha ammesso pubblicamente in un post diffuso sui social di averfrainteso i messaggi scambiati da Asia con la mia compagna Rain Dove che riguardavano le immagini spedite da Jimmy…”.

 

La McGowan, una delle fondatrici del movimento #MeToo, aveva dichiarato lo scorso agosto che  Bennett inviava foto nudo ad Asia da quando aveva 12 anni e che lei non avrebbe mai arginato il ragazzo. Inoltre, aveva rivelato di essere al corrente di altri dettagli che non poteva svelare e invitato la Argento a “diventare la persona che avrebbe voluto fosse Harvey Weinstein. Fai la cosa giusta, sii onesta”.

Ora il lungo messaggio di scuse. Ecco il testo:

“Il 27 agosto ho rilasciato una dichiarazione su Asia Argento che ora mi rendo conto conteneva una serie di fatti non accurati, la cosa più importante riguarda i messaggi con foto senza veli che Jimmy Bennett ha inviato a Asia. Avevo frainteso gli sms scambiati con la mia compagna Rain Dove avendo capito che queste immagini non appropriate e non richieste Jimmy le aveva inviate a Asia all’età di 12 anni e non di 17 (ancora legalmente minorenne per le leggi della California, ma notevolmente diverso da una dodicenne).

Non credo che questo sia il posto giusto per commentare ulteriormente quello che è successo al Ritz Carlton di Marina del Rey nel maggio 2013, posso solo dire che adesso non che la penso più come prima.

Ho sfidato Asia a chiarire perché non avesse agito come credo debba fare ogni adulto consapevole quando riceve immagini sessualmente esplicite da un ragazzino di dodici anni ma naturalmente questa richiesta non ha lo stesso significato se la situazione coinvolge un diciassettenne che ha ammesso di avere avuto fantasie sessuali sulla sua mentore da quando aveva 12 anni.

Sono profondamente pentita di non aver corretto il mio errore e chiedo scusa a Asia per non averlo fatto prima”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it