Lindsay Lohan schiaffeggiata da una mamma in un live Instagram VIDEO

Lindsay Lohan schiaffeggiata da una mamma in diretta su Instagram – IL VIDEO

Lindsay Lohan torna nuovamente a far parlare di sé. L’attrice di Mean Girls, al momento in Russia, ha postato una diretta su Instagram mentre interagisce, a modo suo, con una famiglia di rifugiati.

In un primo momento la Loahn offre aiuto, offrendosi di portare con sé i due bambini per farli stare nel comfort di un hotel.

Ma quando la madre, infastidita dall’insistenza dell’attrice, fa per andarsene, Lindsay diventa più “aggressiva”, dandole della trafficante di bambini.
Tenta quindi di afferrare uno dei suoi figli e la donna si rivolta colpendola in faccia.

 

“Ciao a tutti, voglio solo mostrarvi una famiglia che ho incontrato “, ha detto nel video” una famiglia di rifugiati siriani per cui sono davvero preoccupata. Hanno davvero bisogno di aiuto”.

“Volete venire con me? Venite con me. Mi prenderò cura di voi ragazzi” dice in inglese e in arabo rivolgendosi ai bambini. “Volete stare in un hotel stasera? Volete vedere i film? Sarebbe bello vedere un film su un televisore o un computer”, ha poi detto rivolgendosi a uno dei bambini.

“Non dovresti tenerli per terra, dovresti essere una lavoratrice e dovresti fare ciò che puoi per i tuoi figli, per dargli una vita migliore”, dice rivolgendosi alla madre.

“Se qualcuno offre loro una casa e un letto, che sono io al momento, dagliela. Torneranno da te”, ha aggiunto. “Non me ne andrò finché non ti prendo. Adesso so chi sei. Non mi fotti”

A questo punto Lindsay insegue la famiglia mentre si alza per andarsene. “Guarda cosa sta succedendo, stanno trafficando bambini. Stai rovinando la cultura araba facendo questo”

“Sono con voi ragazzi, non preoccupatevi. Il mondo intero sta guardando questo”, aggiunge. “Siete del Pakistan?”

A questo punto la Lohan viene colpita in faccia dalla madre dei bambini dopo aver tentato di afferrare uno dei ragazzi.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it