Ang: arriva a Torino la fiera dell’educazione con i racconti di “Storie inVISIBILI di impegno giovanile”

ROMA – “Storie inVISIBILI di impegno giovanile” è il titolo della mattinata di martedì 9 ottobre organizzata dall’Agenzia nazionale per i giovani, in cui si alterneranno 5 interventi che toccheranno tematiche quanto mai attuali: dal tema del digitale come opportunità per i giovani, all’utilizzo della lingua italiana come strumento di inclusione; la connessione tra conoscenza, apprendimento e magia; dall’educazione alla cittadinanza alla comunità come centro di contaminazione.

L’iniziativa si pone all’interno della quinta fiera dell’educazione non formale 2018 (ToolFair), organizzata dall’Agenzia Nazionale per i Giovani insieme al centro Salto, a Torino dall’8 al 12 ottobre, con una giornata, martedì 9 ottobre, aperta a tutti, dagli educatori, ai formatori, dai docenti universitari, agli studenti, dalle associazioni ai giovani under 30. Ad aprire il Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Domenico De Maio.

“Ci sono storie sparse per l’Italia e l’Europa di operatori giovanili, che quotidianamente lavorano con i ragazzi attraverso le modalità più varie, tutti accomunati da una sfida: coinvolgere e fare appassionare i più giovani, offrendo loro una prospettiva migliore. C’è chi lo fa attraverso il gioco, chi con le arti, chi con la tecnologia. Un mondo silenzioso e poco visibile ma che l’Agenzia punta quotidianamente a valorizzare al fine di implementare e rafforzare la capacità delle nuove generazioni di acquisire competenze e conoscenze rendendosi maggiormente spendibili nel mondo del lavoro” il commento del Direttore Generale Ang, Domenico De Maio nel ricordare l’appuntamento di domani, 9 ottobre, alle ore 9.30 presso il Sermig – Arsenale della Pace, all’evento promosso da ANG, “Storie inVISIBILI di impegno giovanile”, la giornata aperta al pubblico, nell’ambito della Tool Fair italiana 2018, la fiera dei metodi educativi non formali.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it