VERGO, una nuova voce tra Trap e Future Bass

VERGO, una nuova voce tra Trap e Future Bass

Il musicista vincitore del Tour Music Fest 2016 ha lanciato il suo primo EP intitolato "TRA 7". Un lavoro discografico uscito per Noise Symphony/Sony Music

Roma – Con beat e voce effettata Vergo si racconta a suon di musica, facendosi spazio nella scena di un pop contemporaneo sempre più contaminato dalla Trap e dalla Future Bass. Classe 1991, Giuseppe Piscitello – questo il suo nome all’anagrafe – si affaccia sulla scena musicale con “TRA 7”, il suo primo EP già fuori nella seconda metà di settembre per Noise Symphony/Sony Music.
Affiancato dal produttore romano Francesco Tosoni (Emilio Stella, Giorgio Baldari, Silvia Salemi, Nathalie), Vergo è uscito con un lavoro discografico di cinque tracce di cui è autore di testi, musiche e arrangiamenti.
 
Cresciuto studiando canto, piano e chitarra, Giuseppe si è formato al Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo frequentando il corso di musica elettronica.
 
«La scelta di percorrere la strada musicale è stata, ed è ancora, una delle sfide più ardue. Il confronto con la quotidianità e la necessità di sostentamento hanno reso questo percorso costellato di rinunce e sacrifici, che a volte hanno fatto vacillare la fiducia in me e nel mio progetto»
 
“Chewing Gum” è il primo singolo estratto dal disco:
 
«Penso sia il brano più orecchiabile, ma anche quello più realista dell’EP. Il messaggio è semplice: prima o poi anche l’amore perde il suo sapore iniziale. Molto spesso si continua a “masticare” una relazione, finché non si avverte più “il gusto” di condividere la vita con quel partner. Così è risultato quasi scontato associare quest’idea all’immagine del chewing gum, che per quanto mi riguarda, quando perde il suo sapore, diventa davvero insopportabile… un po’ come l’amore, appunto». 
L’intero EP è su spotify.