Un videogame per allenarsi e vincere le olimpiadi della prevenzione

BARI – Un progetto-concorso destinato a tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della Puglia perché coinvolti, assieme ad insegnanti e famiglie, stimolino il rafforzamento del sistema regionale di prevenzione e di sicurezza negli ambienti di lavoro, con specifica attenzione alla promozione della cultura della salute e sicurezza per i lavoratori del domani.

E’ stato presentato stamane in Regione a Bari ‘Gli scacciarischi: le olimpiadi della prevenzione’, un’iniziativa promossa da Inail Direzione Regione Puglia, assessorato regionale alla Promozione ed Usr. Il progetto si sviluppa seguendo modalità interattive dirette e indirette (narrazione, gaming, quiz-game, gruppi di discussione) tese a favorire il maggiore coinvolgimento da parte degli studenti attraverso lo strumento del videogame.

Nello specifico sono stati realizzati un portale internet (www.scacciarischi.it) e un’applicazione di “edutainment”, ovvero un videogioco in grado di fare informazione e sensibilizzazione sul tema attraverso un mezzo di comunicazione ludico e di intrattenimento. Il progetto si articolerà in tre fasi: training, qualificazioni e finali.

Nella prima fase gli studenti, fino al 27 gennaio 2019, potranno allenarsi ed esercitarsi sui diversi livelli del videogame. Nella seconda fase, dal 28 gennaio al 3 maggio 2019, partiranno le fasi di qualificazioni alle Olimpiadi accedendo esclusivamente attraverso il sito. Poi le finali: primi otto classificati saranno ammessi alle fasi conclusive e saranno chiamati, suddivisi per ordine scolastico, a sfidarsi in diretta per decretare i vincitori 2018/2019 de “le Olimpiadi della prevenzione”.

Al termine di queste Olimpiadi alle scuole vincitrici saranno consegnati premi in denaro da destinare al miglioramento delle condizioni di sicurezza all’interno degli edifici scolastici.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it