Le mestruazioni devono arrivarmi, ma ho notato la pancia molto dura...

Le mestruazioni devono arrivarmi, ma ho notato la pancia molto dura…

Salve esperti, volevo chiedere il vostro parere riguardo ciò che mi è successo il 9 ottobre. Praticamente il mio ciclo mestruale è cominciato il 30 settembre ed è terminato il 4 ottobre. Il 9 io ed il mio ragazzo non abbiamo avuto un rapporto completo, lui ha raggiunto l’apice all’esterno, subito dopo si è sciacquato le mani con semplice acqua e poi le ha asciugate. Successivamente mi ha penetrata per pochi secondi con il dito. Le mestruazioni dovrebbero arrivarmi il 30, ma dal 20 ho notato la pancia molto dura nel basso ventre. Inoltre ci sono stati momenti in cui ho sentito il seno pizzicare, così come ho percepito e continuo a percepire accenni di dolori mestruali. Ho paura di essere incinta e che il ciclo non arrivi pur non avendo avuto un rapporto completo. Dimenticavo, i dolori appaiono dal nulla, causando gonfiore addominale, e non sono molto intensi per poi scomparire qualche minuto dopo. Attendo risposte. Grazie in anticipo

Anonima


Cara Anonima,
il coito interrotto seppure sia una pratica molto diffusa non è un metodo contraccettivo sicuro perchè non sempre è facile, durante momenti di forte piacere riuscire a controllare tutte le variabili. Quindi per i rapporti futuri vi consigliamo di proteggere i rapporti dall’inizio alla fine oppure confrontarvi sui diversi metodi contraccettivi in commercio che possono rispecchiare meglio le vostre esigenze.
Da quello che ci hai raccontato il rapporto non è avvenuto nel periodo fertile (che solitamente oscilla tra l’11° e il 18° giorno di un ciclo regolare) e non vi è stato un rapporto completo per cui tecnicamente non dovrebbero esserci le premesse fondamentali per un concepimento.
Lo sperma nel momento in cui viene a contatto con l’ambiente esterno (aria, mani, sudore, acqua, indumenti etc..) tende a sopravvivere solo per pochi istanti in quanto non vi sono nè il ph nè le temperature adeguate per conservare la motilità degli spermatozoi. Per cui anche nella seconda fase della masturbazione non dovrebbero esserci significativi rischi.
I sintomi che senti potrebbero essere correlati ad una sindrome mestruale o ad una maggiore tensione emotiva che influisce sull’assetto ormonale. Considera che quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting.
L’addome gonfio e duro potrebbe anche essere correlato con il colon irritabile soprattutto quando il corpo viene sottoposto a forti stress.
Riassumendo non dovrebbero esserci dei rischi significativi prova ad aspettare con serenità l’arrivo del ciclo e se proprio i dubbi non ti abbandonano puoi effettuare un test di gravidanza valido o dal primo giorno di ritardo oppure dopo 12/14 giorni dal presunto rapporto a rischio.
Un caro saluto!