L'educazione alla protezione civile entra in aula

L’educazione alla protezione civile entra in aula

GENOVA – La protezione civile entra nelle scuole italiane. E’ stato firmato questa mattina a Genova, in occasione dell’inaugurazione del Salone Orientamenti, un accordo tra il capo del dipartimento nazionale di Protezione civile, Angelo Borrelli, e il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, per la diffusione della prevenzione contro i rischi ambientali. “Si parte dalle scuole perche’ se i ragazzi sono piu’ reattivi porteranno nelle famiglie la cultura della prevenzione, partendo dalle scuole faremo crescere il livello culturale anche di tutti i nostri concittadini- spiega Borrelli- questo accordo punta sull’insegnamento nelle scuole della cultura della protezione civile, della prevenzione e della diffusione delle corrette pratiche di protezione civile. E’ un momento importante per noi, e’ l’avvio di un percorso che rafforza e migliora una collaborazione gia’ attiva”.

Per il ministro Bussetti, si tratta di “un altro aspetto che vogliamo curare perche’ i nostri ragazzi vivono una realta’ in continuo mutamento. Saper affrontare i pericoli, saper reagire positivamente, sapere cosa fare in caso di necessita’ e’ importante”. Nell’occasione e’ stato anche presentato il kit #Imparosicuro, un vademecum per i docenti per insegnare l’allerta meteo nelle scuole, iniziativa di cui la Liguria e’ capofila in Italia. “Il kit verra’ introdotto in tutte le scuole primarie e secondarie della regione- spiega l’assessore alla Protezione civile della Regione Liguria, Giacomo Giampedrone- conoscere il rischio in una regione delicata come la Liguria e’ uno dei temi per affrontare al meglio il futuro”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it