Napoli, preside istituto Righi: "Grazie a solidarità ragazzi partiranno"

Napoli, preside istituto Righi: “Grazie a solidarità ragazzi partiranno”

Si conclude con un lieto fine la storia delle menti brillanti dell’istituto tecnico Righi di Napoli. I ragazzi, Mauro D’Alo’, Davide Di Pierro e Luigi Picarella, guidati dai docenti di matematica ed informatica Salvatore Pelella e Ciro Melcarne, hanno raggiunto la finale della competizione internazionale di robotica aerospaziale ‘Zero robotics’, organizzata dal Mit di Boston, ma non avevano i soldi per partire.

Dopo il loro appello si e’ svolta una vera e propria gara di solidarieta’ che ha permesso di raccogliere i fondi necessari per la trasferta statunitense. Sabato scorso l’appello degli studenti all’appuntamento settimanale ‘Il sabato delle idee’. Ospiti e animatori dell’evento Marco Salvatore, direttore dell’istituto di ricerca diagnostica e nucleare e i rettori Gaetano Manfredi, dell’universita’ Federico II e Lucio D’Alessandro del Suor Orsola Benincasa.

E’ grazie soprattutto a loro se l’appello ha avuto il giusto risalto e, alla fine, siamo riusciti nel nostro intento“, sottolinea la preside del Righi, Vittoria Rinaldi. “Quello che piu’ conta– prosegue- e’ essere arrivati e aver fatto sentire la propria voce in tutta Italia e che la cosa e’ stata risolta, il viaggio si fara’. Inoltre, se ci fossero interventi ulteriori, ben vengano. In un istituto come il nostro e’ importante investire nelle strutture scolastiche“. L’istituto Righi, alla quinta partecipazione alla competizione americana, volera’ quindi a Boston, rappresentato dai suoi studenti. Li attenderanno gli astronauti della Nasa che alla finalissima saranno collegati con gli studenti che si sfideranno a colpi di codici matematici e studio del movimento dei satelliti.

 

 

CASELLATI: MERITO E IMPEGNO VANNO SOSTENUTI, LO STATO C’È

Di fronte al merito lo Stato c’e’ e deve esserci, quando c’e impegno scolastico e professionale deve esserci perche’ questa esperienza dimostra anche agli altri che ce la possono e ce la devono fare“. Cosi’ la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, in occasione della conferenza organizzata a Palazzo Giustiniani per confermare l’impegno preso a sostegno dei tre studenti dell’istituto Augusto Righi di Napoli che non avevano i fondi per partecipare a una competizione internazionale al Mit di Boston. Con la presidente anche gli studenti, emozionati e sorpresi dalle numerose attenzioni ricevute. “Non era per noi possibile– ha proseguito Casellati- che non potessero portare a termine questa esperienza. Questa iniziativa vorrei fosse l’inizio di un percorso che aiuti tutti le persone che hanno dei meriti. Ci lamentiamo della fuga dei cervelli e quando li abbiamo dobbiamo sostenerli“. Grazie ad Alitalia, ha spiegato la presidente del Senato, i ragazzi viaggeranno gratis. “Obiettivo della scuola e’ scoprire il talento, per questo intendo promuovere una borsa di studio per tutti i giovani che abbiano dimostrato una capacita’, un talento, un progetto. Questi giovani rappresentano il nostro futuro– ha concluso- andrete in America ma poi dovete restare in Italia perche’ qui potrete dare un grande contribuito“.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it