L'istituto Salvemini di Bologna contro mafie e dipendenze

L’istituto Salvemini di Bologna contro mafie e dipendenze

BOLOGNA – All’istituto Salvemini di Bologna le classi seconde e terze hanno affrontato il problema della droga e delle dipendenze con Angela Iantosca, autrice del saggio inchiesta ‘Una sottile linea bianca – dalle piazze di spaccio alla comunita’ di San Patrignano’. Nel corso dell’evento la giornalista ha dialogato con Adriano De Blasi, sociologo ed esperto di dipendenze e con Giovanni Amodio, pedagogista e responsabile dei servizi educativi del Comune di Casalecchio di Reno. L’evento fa parte del calendario di ‘Politicamente Scorretto’, il progetto, alla sua XIV edizione, ideato dall’Istituzione Casalecchio delle Culture insieme allo scrittore Carlo Lucarelli’. L’incontro al Salvemini e’ stato uno degli appuntamenti per ribadire l’importanza della scuola come presidio di legalita’. Combattere le mafie e la corruzione con la cultura, combattere le dipendenze con la stessa arma: questo e’ quello che accade quando salute e legalita’ si prendono per mano ed entrano nelle scuole per preparare gli studenti ad affrontare il futuro con coscienza e informazione. Il festival ‘Politicamente scorretto’ iniziato il 19 proseguira’ fino al 25 novembre, tutti gli appuntamenti sono consultabili al sito www.politicamentescorretto.org e saranno trasmessi in diretta streaming sul canale Youtube di Casa della Conoscenza.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it