Vivo con la paura costante di perderlo. Non sono mai tranquilla…

Buonasera. Vorrei parlarvi di una situazione che mi sta facendo molto male a livello psicologico e che non riesco più ad affrontare da sola. Le mie amiche sono spesso impegnate e ci vediamo poco, quindi non sono ancora
riuscita a parlarne con loro. Si tratta della mia relazione con il mio ragazzo: sono fidanzata con Pietro da ormai 10 mesi ed é la prima volta per me che sento di essere completamente innamorata di una persona. Lo amo con
tutta me stessa, voglio solo il suo bene e mi piace prendermi cura di lui.
Anche Pietro mi ama, me lo dimostra spesso, soprattutto con piccoli gesti che fa per me, magari anche senza volerlo. Purtroppo però, ormai da due mesi, vivo con la paura costante di perderlo. Vi spiego meglio: anche se ci
vediamo spesso, anche se quando ci vediamo sono felice perché parliamo di tutto e ci divertiamo, anche se durante la giornata mi scrive spesso che mi ama ecc, quando sono sola mi viene tutta una serie di paure: che gli
succeda qualcosa al lavoro, che stia male improvvisamente, che si presenti un giorno e mi dica che non mi ama più, che ha conosciuto un’altra! Ma queste paure, anche se possono sembrare normali quando si ama qualcuno, per
me non lo sono, perché non sono mai tranquilla! A volte mi scoppia la testa a causa di tutti i pensieri brutti che mi vengono in mente. Inoltre vivo con il terrore di essere un peso per lui. Ho sempre paura di dirgli quanto lo amo, quanto sia bello e importante per me, per paura di risultare appiccicosa o pesante. A volte vorrei dirgli quanto sto male nel non vederlo anche solo per 3/4 giorni, quanto ho bisogno di vederlo dopo una giornata piena di impegni. E invece sto zitta, cerco di andare sempre incontro a lui e quindi se mi dice che preferisce stare a casa ecc io non gli dico niente e mi ritrovo a letto a piangere perché non sono riuscita a dirgli la verità. A volte anche quando mi chiama, sto attenta al suo tono di voce, e in base a quello  mi immagino che non abbia voglia di sentirmi ne di vedermi. Spesso mi chiama dopo il lavoro, o quando è di corsa, e quindi mi capita di pensare “ecco, ha la voce nervosa, sono solo un peso per lui! Non ha voglia di sentirmi davvero”. Infine, sono convinta che a volte ripensa alla sua ex, perché lui la amava tanto e lei lo ha lasciato.
Ho già provato a parlarne con lui, e mi ha detto che non devo tenermi tutte queste cose per me, che anche lui ha molte paure e che mi è vicino. Ma a volte, quando prendono il sopravvento, mi sento sprofondare nella tristezza, mi convinco che presto Pietro mi lascerà e che rimarrò sola. Non so più come fare per affrontare questa situazione. Cerco di ripetermi che sono solo pensieri negativi, dovuti anche al periodo di stress legato all’università. Ma non risolvo niente. Come posso fare?

Anonimo


Cara Anonima,
da quello che scrivi sembri molto consapevole dei sentimenti che in questo periodo ti stanno investendo e che in un certo senso affaticano questa relazione.
Come anche tu hai sottolineato,  quando un legame diventa più stretto inevitabilmente si accentua la paura legata all’assenza e quindi alla perdita.
Nel tuo caso l’intensità di tali preoccupazioni è molto elevata e perciò ci sembra importante che tu possa fermarti a riflettere se ci siano motivi per sentire così forte tale instabilità.
Abbiamo la sensazione che l’accettazione da parte dell’altro per te sia fondamentale, così come lo è un po per tutti, ma che questo pensiero sia talmente costante da non farti sentire mai serena.
Ci scrivi di essere costantemente sintonizzata nella comprensione delle  intenzioni del tuo ragazzo (inflessione della voce, disponibilità telefonica) e che questo inficia e condiziona fortemente la tua spontaneità.

Tale fragilità  forse non ti fa vedere realmente il tuo valore e  ti mette  in condizione di pensare di non essere degna dell’amore altrui (pensi di essere lasciata per una ragazza qualunque appena conosciuta)
Riteniamo che sia importante lo scambio che hai avuto con il tuo ragazzo e che confrontarsi con lui quando emergono tali pensieri sia importante.
Prova a dare maggiore fiducia a questo rapporto e sopratutto a te stessa. Se il tuo ragazzo ha scelto proprio te un  motivo ci sarà.

Speriamo di averti fornito spunti di riflessione utili.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it