'Mangiando si impara', bimbi a lezione di educazione alimentare

‘Mangiando si impara’, bimbi a lezione di educazione alimentare

Incontro a Roma con una piccola sorpresa: l'orto scolastico

Condividi l’articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I bambini vanno a lezione di educazione alimentare. E diventano ‘contadini’ con l’orto scolastico. Sempre più interesse stanno riscuotendo i progetti ‘La lotteria del campo’ e ‘Mangiando si impara’ promossi dalla Vivenda Spa nelle scuole dei comuni laziali. Attraverso il coinvolgimento attivo di alunni e docenti, i messaggi sull’importanza di una sana alimentazione e di un corretto stile di vita vengono recepiti dai piccoli destinatari con piu’ immediatezza e semplicità. Si abituano così a gustare e apprezzare anche gli alimenti più ostici come frutta e verdura.

Dopo le lezioni a Montefiascone e alla scuola Negri di Roma, tenute dai nutrizionisti della Vivenda Spa, è toccato a un’altra scuola romana ospitare l’evento. Con una piccola novità: l’iniziativa ‘Mangiando si impara’ ha di fatto anticipato un’attività laboratoriale in cui saranno impegnati gli alunni della Scuola Biagi D’Antona per il 2019: l’orto scolastico.

I bimbi, guidati dall’esperienza del personale della Vivenda Spa, pianteranno, coltiveranno, cucineranno e assaporeranno alcune specie vegetali secondo il fondamentale principio della stagionalità. Durante l’incontro alla Biagi D’Antona gli alunni sono stati coinvolti dal personale della Vivenda Spa in un divertente gioco a premi: la tombola degli ortaggi.

Dopo una prima parte teorica, in cui e’ stata spiegata loro l’importanza di un consumo adeguato di frutta e verdura durante il giorno, a ciascuno di loro e’ stata consegnata una cartella della tombola. Le sei caselle erano rappresentate, pero’, da un frutto o un ortaggio, rigorosamente prodotti del territorio a filiera corta.

All’appuntamento romano ‘Mangiando si impara’ hanno preso parte, oltre alla dirigenza de La Cascina di cui la Vivenda Spa fa parte: il vice presidente e assessore alle Attivita’ Produttive del Municipio VIII, Leslie Capone; Michele Centorrino, assessore all’Ambiente del Municipio VIII; Livia Zoli in rappresentanza di Action Aid, una delle associazioni che ha ideato il manifesto “sul cibo giusto” e “la mensa che vorrei”.

Particolarmente soddisfatto si è dimostrato il dirigente scolastico Franco Cavalieri, pronto ad accogliere altre iniziative costruttive su salute e benessere che la ditta vorrà proporre ai suoi alunni. “Sulla scia delle positive esperienze passate, anche in questa scuola realizzeremo assieme ai bambini l’orto scolastico”, spiega Ivan Perrone, quality manager de La Cascina. E puntualizza: “Attraverso l’orto re-impariamo con loro il significato della stagionalità e i sapori veri, due fattori che rischiamo di perdere”.

Sulla scia di Perrone naviga Daniele Belli, responsabile del Servizio dietetico della Vivenda Spa, che avverte: “Dobbiamo diventare tutti consumatori piu’ attenti cosi’, quando compriamo frutta e verdura, saremo in grado di riconoscere quella di qualita’, quella di stagione”.

“Con la promozione di iniziative come questa- interviene Vincenzo Stancampiano, direttore scuole Roma per la Vivenda Spa- proseguiamo un percorso a tutti noi caro: l’educazione alimentare delle nuove generazioni per la loro salute e il loro benessere. Grazie alla preziosa collaborazione con le associazioni come Action Aid e Cittadinanza Attiva, possiamo portare avanti le buone pratiche per sensibilizzare la cittadinanza verso i corretti stili di vita”.

‘La Lotteria del campo’ e ‘Mangiando si impara’ sono solamente una piccola parte delle tante iniziative promosse dalla cooperativa La Cascina. Iniziative che vanno ad aggiungersi ad altre gia’ realizzate in tutta Italia come ‘I 5 colori del benessere’, ‘L’arcobaleno dell’orto’, ‘La tradizione locale nelle mense scolastiche’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it