Festa di Roma, a Capodanno nella Capitale si balla con Achille Lauro

Il rapper, con la sua crew, farà ballare il pubblico del Circo Massimo fino a notte fonda

ROMA – 24 ore di festa, oltre 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 Paesi e 5 continenti. Una vasta area di 70.000 mq, tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina.

Il 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019 prenderà vita la Festa di Roma 2019, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle istituzioni culturali della città.

Ospite di punta della serata del 31 Achille Lauro. Il rapper, con la sua crew, farà ballare il pubblico del Circo Massimo fino a notte fonda. La festa proseguirà con i dj di Dimensione Suono Roma, media partner dell’evento.

Il viaggio partirà alle ore 21.00 del 31 dicembre al Circo Massimo pensato come una grande piazza, in cui attendere l’arrivo del nuovo anno immersi in uno spettacolo di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio. Aprirà la serata la Piccola Orchestra di Tor Pignattara, con un concerto pensato per la manifestazione ed eseguito da 20 ragazzi under 18 i cui genitori provengono da 14 diversi Paesi del mondo (Italia, Polonia, Egitto, Senegal, Eritrea, Tunisia, Nigeria, Cuba, Argentina, Colombia, Filippine, Bangladesh, Cina, Guatemala), per un’unica grande orchestra di “nuovi italiani” diretta da Pino Pecorelli.

A seguire i Kitonb, compagnia romana che torna a esibirsi nella sua città dopo oltre 10 anni. Sul palco anche Vinicio Capossela, che si esibirà in un concerto per parole e musica dal titolo Vinicio Capossela in difesa della Luna.

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it